14
apr

Roberto Gatti
in: Recensioni

Il grillo, vitigno principe tra i bianchi di Sicilia

Da molti anni ho annoverato il vitigno grillo, e conseguentemente i vini che ne derivano, tra i migliori bianchi di Sicilia e d’ Italia.

 

Suggerisco a tal proposito, per un approfondimento sulle origini del vitigno Grillo, che sembra essere un incrocio tra il vitigno Catarratto e Zibibbo, una lettura all’esaustivo articolo di cui al link :

 

 

http://www.cronachedigusto.it/archiviodal-05042011/355-lanticipazione/13396-la-fantastica-scoperta-sul-grillo.html

 

Mentre per gli abbinamenti a tavola una lettura al link :

 

 

 

http://www.winetaste.it/i-vini-di-baglio-del-cristo-incontrano-la-cucina-emiliana/

 

 

 

Oggi Vi scrivo di questa nuova azienda :

BAGLIO BONSIGNORE

Strada Statale km 410 –  Direzione Canicattì -

92028 Naro (AG) 

+39 335 7660491  | 

info@bagliobonsignore.it

 

La storia

E’ un’azienda giovane, molto giovane, appena affacciata nel mondo enoico. E’ ai suoi primi vagiti, ma ne sentiremo parlare molto in futuro. La prova è questo vino, l’ Io, di cui vi diremo fra poco. Intanto vi raccontiamo qualcosa di questa nuova realtà che si trova a Naro, in provincia di Agrigento.

 

A gestirla sono Debora Greco e Luigi Bonsignore, coppia anche nella vita. Luigi, manager da oltre 25 anni, oggi è amministratore delegato di una primaria società di consulenza aziendale e con un passato manageriale in giro per l’Italia ed all’estero. Debora, invece, fino a due anni fa era impegnata nella cantina della propria famiglia dove ha lavorato per oltre 15 anni. Ma il suo desiderio di vita e lavorativo era quello dimettersi alla prova con una ” avventura” tutta sua. Nasce così la Bonsignore, un’azienda in cui si fondono i valori familiari e quelli imprenditoriali che hanno portato i due attuali titolari, genitori di tre splendidi bambini, Simone, Pietro e Carlo a realizzare un progetto imprenditoriale fortemente voluto e cercato. Era il febbraio 2016 quando hanno il colpo di fulmine verso questa tenuta. Il loro sogno era quello di approdare nel mondo dell’enoturismo. Qui, a Naro, trovano tutto quello che avevano sempre desiderato. In un solo anno di lavoro, avviene l’intera conversione al biologico e tutti i vigneti vengono ripristinati sotto l’attenta visione dell’enologo Tonino Guzzo, profondo conoscitore dei territori e dei vitigni siciliani, un Top Winemakers !

 

Vino Grillo Sicilia Doc 2016 “ OI “ gr.12

 bonsignore

Un vino molto piacevole, che mi è piaciuto fin dai primi sorsi, per la sua integrità gusto/olfattiva, per la sua intensità e persistenza, pur con appena 12 gr di alcol dichiarati !

 

Paglierino chiaro ; naso intenso, integro,fragrante, netto e franco, con note di agrumi, litchi, frutta tropicale di grande piacevolezza ; in bocca è delizioso, intenso nel centro bocca, equilibrato, ritornano le note intercettate al naso, è sapido, fa salivare e si allarga a meraviglia nel centro bocca. Molto lungo nel finale.

p_20180411_123407_1_p

Tra i migliori grillo di Sicilia ad oggi degustati !

 

Eccellente 91/100

 

Roberto Gatti

14 Aprile 2018- ore 8,10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , ,

Condividi o commenta Il grillo, vitigno principe tra i bianchi di Sicilia

Lascia un commento


Seguici anche su: