18
mar

Roberto Gatti
in: News

La riscossa dei vini delle sabbie

Erano anni che attendevo questo momento, ci ho creduto da sempre, avendo avuto la disponibilità finanziaria avrei portato avanti questo progetto. Ovvero un vigneto “ sperimentale “ a pochi chilometri dal litorale e su terreni sabbiosi !

 

vigna-23-maggio

Un giorno il professor Fregoni, parlo di molti anni fa, mi disse che in pianura non si sarebbero mai prodotti vini eccellenti, ma vini buoni sarebbe stato possibile !

Oggi con quanto vi stò scrivendo possiamo dire che anche in provincia di Ferrara, su terreni sabbiosi è possibile creare qualcosa di ottimo/eccellente !

La riprova di tutto questo preambolo la abbiamo avuta , in oltre 50 commensali partecipanti all’evento “ 5 sfumature di vino “ , organizzato dalla rivista online Egnews dell’amico Francesco Turri, durante la quale abbiamo degustato nella serata questi 5 vini :

 

Massucco Vini  Nebbiolo 2014 by    Loris Massucco   Piemonte

Corte Madonnina    Merlot Micrologus 2015      “        Vittorio Scalambra   Emilia Romagna

Poderi Morini      Savignone 2015   “  Alessandro Morini     E. Romagna

Marchesi Gondi      Chianti   Rufina 2013  “        Lapo Gondi     Toscana

Tenuta Uccellina  Sangiovese Samore“  2015 Ermes Rusticali     E. Romagna

 

SALA COMPLETA PRIMA 

Naturalmente i 5 vini , al nostro ingresso in sala erano già stati serviti in altrettanti calici, ma nessuno conosceva quale vino era stato versato in ognuno dei bicchieri. Si trattava per diletto personale di indovinare le 5 tipologie di vino ed alla fine assegnare un punteggio per ogni vino degustato !

Naturalmente la degustazione è stata accompagnata da una piacevole cena, curata e preparata dal :

 abbazia-di-pomposa

Ristorante Abbazia Pomposa

Via Pomposa Centro, 16

( a fianco Abbazia )

+39 0533 719078

Web : http://www.ristoranteabbaziapomposa.it/it/

Email : ristorante.abbazia@gmail.com

 

Questo il menu’ della serata :

TAGLIATELLE FISCHIONE

Bis di primi: caramelle di fagiano al profumo di scalogno, tagliatelle al fischione.

STINCO

Secondi: stinco di maialino al forno, brasato di guancetta di manzo.

Patate al forno.

Cheesecake ai frutti di bosco.

 

 

 

Terminata la cena, sono state distribuite delle schede dove ogni commensale ha tentato di indovinare i 5 vini, personalmente ne ho indovinati 3 ed ho invertito i due sangiovesi del Marchese Gondi con quello dell Tenuta Uccellina !

 

Questi i miei punteggi personali , senza conoscere prima quale era l’ordine dei vini nei 5 bicchieri , di fianco il punteggio ottenuto dalla media di tutti i 45 commensali:

 PRODUTTORI

Ordine nei bicchieri                                                Classificato giudizio pubblico

 

NEBBIOLO

Vino n.1 Nebbiolo d’Alba Massucco voto 88 – media pubblico 85,5 – QUINTO

 

RUFINA

Vino n.2 Chianti Rufina Gondi voto 87 media pubblico 85,9 – QUARTO

 

 

MICROLOGUS

Vino n.3 Merlot Corte Madonnina 92 media pubblico 90,9 – PRIMO

 

SAMORE

Vino n.4 Sangiovese Tenuta Uccellina 90 media pubblico 89,9 – SECONDO

 

SAVIGNONE

Vino n.5 Savignone Podere Morini 86 media pubblico 88,2 – TERZO

 

 

Devo dire di essere stato contento del maggior gradimento ottenuto dal Merlot della Azienda Corte Madonnina, in quanto sono tre anni che il titolare Vittorio Scalambra ha investito e puntato sulla qualità, oggi i risultati incominciano ad arrivare !

VITTORIO

( Vittorio Scalambra, titolare Azienda Corte Madonnina-Pomposa- )

Seguiremo con attenzione questa azienda del basso ferrarese, convinto che ci potrà regalare altre belle soddisfazioni !

La rinascita della viticoltura ferrarese è iniziata, la stavo aspettando da venti anni !

 

Roberto Gatti

18 Marzo 2017 ore 8,30

 

Tags: , , , ,

Condividi o commenta La riscossa dei vini delle sabbie

Lascia un commento


Seguici anche su: