04
set

Roberto Gatti
in: Arrabbiature, News

Rubata a Pantelleria l’uva di zibibbo in appassimento nell’azienda Marco de Bartoli

Un gesto scellerato, un furto senza precedenti, rubare l’uva di zibibbo in appassimento, presso l’azienda di Marco de Bartoli a Pantelleria, dalla quale si sarebbe prodotto il famoso e delizioso Passito di Pantelleria.

uva-de-bartoli-rubata-gipi-de-bartoli 
Il lavoro di un anno vanificato da mani sporche, approfittatrici, senza coscienza del vivere civile ed isolano. Pantelleria è una piccola isola siciliana, piu’ vicina all’Africa dell’ Italia, una piccola comunità dove tutti dovrebbero sentirsi fratelli, accomunati dall’amore per la loro terra. Lo sfregio è ancora piu’ grande se si pensa chi è stato in vita Marco de Bartoli, un viticoltore che ha dato lustro al Marsala ed al passito di Pantelleria, con le sue due aziende situate nelle omonime località. Questo lo sfogo della figlia Gipi de Bartoli, alla quale va tutta la nostra solidarietà unitamente ai suoi fratelli, con l’augurio che i malandrini vengano identificati quanto prima, quasi sicuramente gente che era a conoscenza di quello che stava facendo l’azienda sull’isola !
 40766692_1098140587014940_6398364049599365120_n
 
LO SFOGO DELLA GIOVANE PRODUTTRICE

“Per noi il vino è sempre stato gioie e dolori perché vissuto con passione e amore, non come semplice mestiere o business. 
Questa mattina la più brutta delle sorprese, di quelle che ti lasciano basita, incredula: hanno rubato il nostro zibibbo quasi appassito, quindi per noi ancora più prezioso.
Un lavoro enorme di un anno, fra cura della vigna e poi di una difficilissima vendemmia. RUBATO in una notte. 

2
In un territorio dove papà ha iniziato a lavorare con difficoltà ma caparbietà credendo fortemente in questo vino e dove si dorme con le porte aperte per la fiducia che abbiamo sempre avuto in questa isola . 
Non ci sono parole, solo delusione e amarezza”.

Gipi De Bartoli

#vendemmia2018 #Zibibbo #Bukkuram

 

Alcuni commenti sulla pagina facebook dell’azienda

Marilena Barbera  ( Produttrice siciliana )

E comunque, ci ho pensato tutta la sera.

Questo non è un furto normale. Un furto normale è quando si rubano 500 litri di gasolio scassando la saracinesca del deposito. Un furto normale è quando si rubano un aratro che poi rivendono come ferro vecchio.

Questo è come quando hanno aperto le botti di Soldera, è gente che ti vuole fare male per un motivo. Bastardi.

 3

Giacomo Alberto Manzo ( enologo siciliano )

….senza parole.

Provo vergogna e dolore, da siciliano, apprendere ” del furto di uva passa” presso l’azienda Marco de Bartoli nell’isola di Pantelleria.

Mi auguro che i delinquenti vengano individuati e assicurati alla giustizia.

Mi auguro, altresì, e spero, nella solidarietà dei produttori panteschi….e che oltremodo sarebbe un gesto confortante e di significatica e partecipata fratellanza.

#Pantelleria non puo essere ferita….offesa e derisa, da comportamenti delinquenziali.

…..questa é, e, sarà una ferita difficile da rimarginare.

Forza e coraggio Gipi De Bartoli e Sebio De Bartoli

 

 

Tags: , , , , , ,

Condividi o commenta Rubata a Pantelleria l’uva di zibibbo in appassimento nell’azienda Marco de Bartoli

Lascia un commento


Seguici anche su: