26
gen

Roberto Gatti
in: News

SICILIA…….MON AMOUR !

SICILIA.MON AMOUR !


 


di Roberto Gatti


 


 


 


Cari amici lettori , fino ad oggi non vi ho ancora scritto della Sicilia , non perch non lo meritasse o non avesse catturato la mia attenzione , anzi tuttaltro. Sono ormai 8/10 anni che questa isola meravigliosa , da tanti punti di vista , ma soprattutto enologico, ha fatto il grande balzo , cosi come laltra isola meravigliosa del nostro mediterraneo la Sardegna , e come tantissime altre regioni del sud : Puglia, Calabria , Basilicata, Campania ecc..


Il grande balzo : in vigna prima di tutto ed a seguire in cantina, con una cura ed una tecnologia che fino ad allora non erano state adottate .


Una considerazione personale che, credo far molto discutere e metter a confronto diversi pareri, teorie ed opinioni . Ma il mondo del vino bello proprio per questo , ognuno di noi ha le proprie opinioni , le proprie convinzioni , i propri gusti personali , in quanto sono convinto che alla fine , le opinioni che esprimiamo, se non sono inficiate dal vil denaro e se non ci sono interessi commerciali in gioco, come nel caso di chi vi scrive, siano dettate solo ed esclusivamente dai gusti personali  e dal bagaglio di esperienze che ci portiamo dentro di noi.


Personalmente sono un estimatore e letteralmente innamorato dei magnifici vini rossi che , il nostro bellissimo Sud esprime : Primitivo in Puglia , in tutte le sue tipologie : di Manduria , del Salento ecc.; Aglianico del Vulture in Basilicata; Aglianico del Beneventano in Campania; Cir e  Gaglioppo in Calabria ; Nero davola in Sicilia ; Cannonau in Sardegna . Mentre per quanto riguarda i vini bianchi le mie preferenze rimangono in Friuli , Trentino Alto Adige e piu in generale al Nord , fino alle Marche con i suoi ottimi Verdicchio,  dove con un diverso clima e terreni piu idonei , i vini riescono a conservare maggiori quantit dei profumi primari  delluva ( non delle barriques !! n.d.r.) , maggiore finezza ed eleganza . Ma anche queste sono considerazioni soggettive e personali , seppure dettate da 20 anni di esperienza diretta , nel mondo dei vini italiani e da innumerevoli degustazioni effettuate.


Ma ritorniamo alla Siciliamon amour , gi proprio cosi , perch mi ha fatto letteralmente innamorare con i suoi passiti di Pantelleria , i suoi nero davola , le sue marsale dolci o secche, e di cui troppo poco se ne parla ecc.


Ed allora devo citare alcuni produttori che mi sono rimasti nel cuore, per i loro prodotti :


come non citare , gli ora famosi : Firriato , Florio cantina secolare che dispone di riserve di marsala centenarie,  Benanti i cui terreni sono proprio sulle falde dell Etna arrivando anche a 700/800 mt sul livello del mare , Rallo ecc. ed i meno noti , ma altrettanto validi : Martinez con tutta la sua serie di stupende marsale ,con riserve aziendali di anche 30 e piu anni e vini liquorosi ; Casano anche lui con tutta una gamma di deliziosi vini liquorosi da fine pasto che vi consiglio caldamente di provare ; Fondo Antico con dei vini rossi stupendi per intensit e qualit; Case di Pietra piccolo produttore di origini milanesi, che comprati pochi ha di terreno in quel di Pantelleria , produce uno dei migliori Passiti di Pantelleria ( se non il migliore n.d.r. ) ad oggi degustati ; lAzienda Gulfi partita qualche anno fa , ma che ha raggiunto , a mio avviso i vertici assoluti,  dei migliori produttori dellisola .


Dopo avere segnalato, alcuni tra i viticoltori, i cui prodotti ho avuto lopportunit di degustare e mi sono particolarmente piaciuti , senza nulla togliere a tutti quelli che,  ancora non ho avuto la possibilit di testare, oggi cari amici e lettori voglio soffermarmi su una azienda , piu esattamente una Cooperativa Sociale , che ha saputo coniugare e farne un binomio perfetto : quantit e qualit. Molte sono oggi queste realt, sparse un po ovunque in tutta la penisola dallAlto Adige , al Veneto veronese, alla Puglia ecc. di cui approfondir piu avanti con altri articoli, che sono riuscite a fare il salto di qualit pur producendo grandi quantit . Tutto questo era impensabile fino a 10 anni fa, quando al solo nome : Cooperativa Sociale, veniva automaticamente abbinato laggettivo : scadente !


Fortuna nostra, amanti di bacco, che tutto questo si sia verificato, in quanto queste grosse realt cooperativistiche, riescono ancora a mantenere abbordabili i prezzi finali di vendita, riuscendo ad elaborare prodotti, sempre piu spesso, dallottimo rapporto qualit/prezzo.


 


CANTINA SOCIALE DI TRAPANI


91100  TRAPANI


Contrada Ospedaletto- Fontanelle


Tel: 0923-539349 fax: 0923- 531007


Sito internet: www.cantinasocialetrapani.com


Email: info@cantinasocialetrapani.com


 


 


Un po di storia aziendale


( liberamente tratto dal sito aziendale )


 


La Cantina Sociale di Trapani una fra le pi antiche della Sicilia. E’ stata fondata nel lontano 1955 da un gruppo di viticoltori del trapanese allo scopo di assumere ed eseguire in cooperazione la lavorazione delle uve dei soci della cantina e di migliorare le coltivazioni della vite, cercando, di incrementare il consumo del vino.


A distanza di quarantanove anni, tenuto conto dell’evoluzione dei sistemi di vita e dei momenti diversi di consumare il vino, la Cantina Sociale di Trapani ha perseguito come obiettivo primario la qualit del prodotto, rivolgendosi al mercato dei “nuovi consumatori”, e tralasciando le grandi quantit allo scopo di ottenere un risultato a livello qualitativo superiore.


 


Gi da qualche anno, infatti, si operata una scelta selettiva delle uve migliori fra i vigneti dei propri Soci, vinificandole con nuove tecnologie, e ottenendo vini di notevole interesse enologico. E’ nata cos l’idea di lanciare il vino in bottiglia con i marchi: Forti Terre di Sicilia e Drepanum… prodotti nuovi, destinati ad un mercato nuovo, sempre continuando una strada fatta di antiche e forti tradizioni.


 


Considerazioni personali


 


Il primo dato che si pu desumere, proprio quello di come la Cantina Sociale di Trapani (CST) abbia massicciamente rivolto i suoi sforzi economici e fisici alla produzione ed alla tecnica, a scapito dell’ immagine e del marketing.  Ne scaturiscono dei prodotti finali allinsegna della qualit, pulizia e freschezza. Diversi sono i riconoscimenti che questi magnifici prodotti hanno ricevuto,  ultimo in ordine cronologico,  tra gli altri il Cabernet Sauvignon Forti Terre di Sicilia 2001, che ha conquistato per la seconda volta i Tre Bicchieri del Gambero Rosso.
Questo riconoscimento ha impatto sul grande pubblico, ma altrettanto e forse piu prestigiose sono, le medaglie d’ Oro, Argento e Bronzo avute negli anni nei concorsi internazionali di Bruxelles e Bordeaux.
Per quel che riguarda l’ azienda ci piace sottolineare la bassissima et media degli operatori, che solo il settuagenario ma dinamico presidente alza un po, e soprattutto l’ entusiasmo che li anima tutti.


 


 


DEGUSTAZIONI


 


 


 


Cantina Sociale di Trapani


 


Vino : Nero dAvola 2001 Forti terre di Sicilia gr. 14,50


 


Colore rosso granata , brillante ; profumi intensi e stupendi di spezie dolci : cannella ,  leggeri accenni di liquirizia ; in bocca molto accattivante ed ammaliante, stupendo , armonico , piacevole , morbido , con tannini dolciastri e setosi  ben fusi, il vino caldo e persistente , di qualit e consistenza . La qualit delle uve impiegate era ottima , ogni componente del vino in perfetto equilibrio ( i 14,50 non disturbano affatto ) .


Un nero davola siciliano in purezza ,  tra i migliori e piu piacevoli in circolazione


Voto : 5 stelle         88/100


Prezzo . 6,50


 


 


 


Vino : Cabernet-Sauvignon Forti terre di Sicilia-  2001 gr. 14


 


Colore di un rosso granata scuro, quasi impenetrabile ; al naso esprime un bel bouquet , con in evidenza il sentore erbaceo tipico del vitigno cabernet ; in bocca caldo , molto morbido e piacevole .


Pieno di corpo, con una lunga persistenza , tannini setosi e ben amalgamati alla massa.


Non si sente molto ( per fortuna !! ) la speziatura del legno , lasciando spazio al frutto delizioso .


Un altro grande prodotto di questa cooperativa siciliana , alla quale vanno i nostri complimenti .


Voto 5 stelle         87/100


Prezzo . 10,50


 


 


 


Vino : Forti Terre di Sicilia- Bianco 2002 gr. 13


 


 


Colore giallo paglierino tendente al dorato ; al naso emerge la frutta a pasta bianca , dolciastra , ricordando molto la pera in particolare ; in bocca caldo , ampio, molto persistente , con un leggero sottofondo vanigliato. Un buon vino , ben vinificato , e di qualit fine .


Voto 4 stelle         82/100


Prezzo . 4,00


 


 


Vino : Chardonnay 2002 Forti Terre di Sicilia gr. 13,50


 


Di colore giallo dorato brillante ; al naso entra con sentori ben netti di frutta surmatura a pasta gialla ( banana, albicocca ) piu note vanigliate piacevoli ; in bocca caldo, pieno di corpo, grasso e polputo ; nel centro bocca ritornano la banana e lalbicocca, frammiste a piacevoli e fini note vanigliate; chiude con una persistenza medio-lunga.


Un buon prodotto isolano, ben vinificato e di sicura qualit.


Voto 4                    84/100


Prezzo . 6,30


 


 


Detto


 


Troppo vino o troppo poco: se non gliene date , non puo’ trovare la verita;
se gliene date troppo , neppure.
(Blaise Pascal)


 


Grazie della vostra attenzione e naturalmente : Prosit con i magnifici vini rossi della CST,


e devo proprio confermare :  Sicilia.mon amour !!


 


Gatti Roberto sommelier degustatore-


gatti-roberto@libero.it


19 aprile 2004


 


 


 


 


 


 


 


 


 

Condividi o commenta SICILIA…….MON AMOUR !

Lascia un commento


Seguici anche su: