06
lug

Roberto Gatti
in: Recensioni

Tosti : Riserva Giulio I , bollicina di gran classe

Esistono in Italia, bollicine di classe di cui siamo a conoscenza e bollicine di gran classe di cui non siamo a conoscenza. Dovere di chi svolge il lavoro, meglio passione, di divulgatore del vino è proprio quello di andare alla ricerca costante di novità, prodotti rari e preziosi da portare alla conoscenza di molti appassionati e cultori del buon bere.

 

 

Sono molti anni che il settore della spumantistica italiana ha raggiunto livelli di vera eccellenza, penso al Trentodoc con i magnifici spumanti Mc di Francesco Moser, Revi’ ecc. ( per citare solo i primi che mi vengono in mente ), oppure quelli della Franciacorta con Monterossa, Villa, Il Mosnel ecc. ; alle magnifiche bollicine marchigiane della Colonnara ; ai Metodo classico di Milazzo in Sicilia. Consiglio una ricerca sulle pagine di questo stesso sito per avere una piu’ ampia scelta di bollicine italiane metodo classico e/o charmat !

 

 

Oggi Vi scrivo di una azienda del comprensorio dell’Alta Langa :

cartina_produzione

TOSTI

Viale Italia, 295

14053 Canelli (AT) 

ITALIA

Tel: +39 0141 822011

Fax: +39 0141 823773

mail. info@tosti.it

Web : http://www.tosti.it/contatti/

 

La storia

( liberamente tratto dal sito aziendale )

 

Due secoli di vendemmie significano storia. Dal 1820 Tosti produce vini e spumanti ed è un’azienda familiare guidata da sette generazioni dalla famiglia Bosca.

Un patrimonio fatto di cultura e tradizione che ha portato a individuare le migliori zone e i migliori metodi di lavorazione delle uve. Duecento anni di esperienza che, oggi più che mai, guidano l’azienda nelle scelte e nelle sfide di domani.

 

I vini Tosti ottengono ogni anno prestigiosi riconoscimenti e certificati di qualità nazionali e internazionali. Il più grande riconoscimento per Tosti sono però i 15 milioni di bottiglie vendute nel mondo a consumatori soddisfatti: motivo di grande orgoglio e spinta per continuare a migliorarsi nel futuro.

 

 

Spumante Metodo Classico Riserva 2009 Giulio I

giulio_i_riserva_alta_langa_docg

Scheda tecnica al link :

 

 

http://www.tosti.it/wp-content/uploads/2015/12/RISERVA_GIULIO_I.pdf

 

 

 

Prodotto raro e prezioso, solamente 1134 bottiglie nell’annata 2009, un millesimato di pinot nero 100%, lasciato 84 mesi ( 7 anni ) sui suoi lieviti ad affinarsi e trasformarsi in un capolavoro, sboccatura nel 2017.

Uno spumante che potrà durare in cantina ancora 10 anni ed oltre.

Una chicca, una perla rara, fortunati coloro riusciranno a procurasene alcune bottiglie:

fronte

schiuma bianca e copiosa, evanescente ; perlage fine e persistente con bollicine minutissime ; naso di grande impatto olfattivo, molto fine ed elegante con note di grande soddisfazione ;

in bocca è giustamente frizzante, mai sopra le righe, armonico, note agrumate, equilibrato, di gran classe, sapido nel centro bocca, godibile e di grande soddisfazione, molto lungo nel finale.

retro

Questo capolavoro dell’enologia italiana, si lascia alle spalle molti champagne d’oltralpe, unico problema la esigua quantità prodotta. Beati coloro riusciranno a procurarsene alcune bottiglie.

Questo stesso spumante metodo classico, dell’annata 2007, si è aggiudicato la Grande Medaglia d’Oro al Concorso Internazionale del Vinitaly, leggi al link :

 

 

https://www.altalangadocg.com/gran-medaglia-doro-vinitaly-2014-allalta-langa-cuvee-giulio-i-2007-giovanni-bosca-tosti/

 

 

medaglia2-300x263

 

Uno spumante da classificare Eccellente 94/100

Complimenti per questa stupenda realizzazione

Roberto Gatti

06 luglio 2018

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , ,

Condividi o commenta Tosti : Riserva Giulio I , bollicina di gran classe

Lascia un commento


Seguici anche su: