04
gen

Roberto Gatti
in: Recensioni

Un grande rosato pugliese, italiano ed internazionale

Ho incontrato per la prima volta questo rosato direttamente nella sua terra d’origine, a Lecce in Salento, durante una cena in questa magnifica città capitale del barocco !

 

 

Poi ho voluto riassaggiarlo con calma ed attenzione una volta ritornato a casa !

  logo

Azienda Vinicola Michele Calò e Figli •

Via Masseria Vecchia, 1 – 73058 TUGLIE (Le) -

Tel. 0833 596242 – Fax 0833 381612 

info@michelecalo.it 

Web : http://www.michelecalo.it/

 

 

Liberamente tratto dal sito aziendale

 

Tuglie, terra dove i nostri padri ci hanno insegnato a plasmare queste uve, dove grandi vini nascono nelle vigne curate e protette da mani coraggiose e laboriose capaci di potare viti, selezionare uve ed accompagnare in cantina solo i grappoli più belli, è il polmone e il fulcro in cui le nostre energie prendono forma, è il centro in cui l’Azienda Vinicola Michele Calò e Figli, dal 1954, ha il suo cuore produttivo.

 vendemmia9

I nostri vigneti, situati nelle zone più favorevoli dei comuni di Tuglie, Alezio, Parabita e Sannicola sono terreni con caratteristiche differenti tra loro ma che conferiscono ai vini sfumature incredibilmente varie dando uve pregiate che vengono selezionate con cura e pressate “sofficemente”.

 

È immensa la passione dedicata insieme all’amore profuso in questo mestiere così antico e pur così moderno. Un mestiere che deve saper unire le migliori tradizioni con le nuove conoscenze, riuscire a mettere insieme vitigni diversi calibrandoli sapientemente, così da ottenere un prodotto perfetto per sapore, colore e profumo. 

 

 

Vino Mjere Rosato Igp 2015 gr.13

 10968161_10205951878456630_957414413_n

Scheda tecnica

Con un’accurata selezione delle uve e una complessa vinificazione “a lacrima” si ottiene questo straordinario rosato di massima tipicità, fiore all’occhiello della nostra tenuta, che si impone per la singolarità gustativa e per “l’avvincente mediterraneità”. 

 

• UVE DI PROVENIENZA: Negroamaro 90% e Malvasia Nera Leccese 10%. Coltivate col sistema tradizionale ad alberello nella zona più tipica del Salento e precisamente nei comuni di Tuglie, Sannicola, Alezio (LE).

• TIPOLOGIA DI TERRENO: Argillosa, calcarea di medio impasto. 

• EPOCA DI VENDEMMIA: Primi di settembre. 

• TIPOLOGIA DI RACCOLTA: Manuale. 

• PRODUZIONE MEDIA/ETTARO: 70 q.li di uva.

• VINIFICAZIONE: Tradizionale ”a Lacrima”. Le uve vengono lasciate a macerare per circa 16 – 18 ore a seconda della maturazione e quindi del colore. Al momento della svinatura solo il 25-30% massimo è destinato alla produzione del “Mjère” Rosato. Esclusivamente la parte migliore, quella limpida dal colore rosa corallo ottenuto dall’Alzata del Cappello, viene destinata alla fermentazione a temperatura controllata 18° circa. La durata della fermentazione è di circa 7-8 giorni ed una volta ultimata, il prodotto viene trasferito in vasche d’acciaio inox e lasciato riposare sui propri lieviti, per il giusto tempo. La selezione delle migliori uve colte al momento giusto per ottenere un’acidità ideale intorno a 7.00/7.50, la scelta del momento adatto per la svinatura con colore ideale e gusto personale, oltre ai dettagli e alle cure assidue, sono i presupposti per ottenere un Rosato di alta qualità.

vendemmia18

Le migliori qualità del vino sono apprezzabili anche nell’arco di due anni dalla messa in vendita.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE:

Colore: rosa corallo intenso, brillante. 

Profumo: bouquet intenso, ricordo di ciliegie e frutta fresca, delicato. 

Sapore: morbido, elegante e di buona persistenza fruttata giustamente

sapido. Si impone per la singolarità gustativa e per

“l’avvincente mediterraneità”.

Consigli: temperatura di servizio 12° – 14°. 

ABBINAMENTO: Ottimo con cucina ittica saporita, pesce in umido, carni bianche come vitello tonnato, formaggi a pasta fresca, pecorini non stagionati.

Produzione media annua di circa 42/45.000 bottiglie.

 

 

Note di degustazione di Roberto Gatti

 etichetta

Lasciamolo ossigenare un poco, prima di passare alla degustazione, ed allora esploderà in tutta la sua forza, potenza ed eleganza :

cerasuolo di bella intensità, limpido e brillante ; al naso è intenso con note tipiche dei rosati salentini, fruttini rossi ; in bocca dona il meglio si sé :

ingresso morbido, si allarga in maniera entusiasmante, ampio, pieno, copre tutta la bocca con il suo sapore piacevolissimo, giustamente caldo, note di agrumi, sapido, molto intenso e lunghissimo !

Rimane integro anche dopo molti giorni dalla stappatura, rinchiuso e conservato in frigorifero.

Tra i migliori rosati oggi presenti in Italia, entra di diritto tra i miei rosati Top Five !

etichetta1

Veramente eccellente 93/100

 

 

Roberto Gatti

Tags: , , ,

Condividi o commenta Un grande rosato pugliese, italiano ed internazionale

Lascia un commento


Seguici anche su: