Home News Al Vinitaly 2016 un Fortana Bio dalle sabbie del Bosco Eliceo

Al Vinitaly 2016 un Fortana Bio dalle sabbie del Bosco Eliceo

Sarà presentato al Vinitaly di Verona, il prossimo 11 aprile, l’accordo di filiera per la coltivazione e vinificazione del primo Fortana Doc del Bosco Eliceo interamente biologico.

Un settore, quello bio, in forte espansione come tutto il comparto dei vini italiani che registra numeri da record. Una bottiglia venduta ogni 8,5 minuti su Ebay; 294 milioni di clienti raggiunti nel mondo con Amazon, le ricerche su Google sul made in Italy agroalimentare aumentate, in 10 anni, del 33%. 1 miliardo e mezzo di utenti al mese attivi su Facebook e altri 320 milioni Twitter. Sono questi i numeri di internet e dei social legati al business del vino nell’anno in cui il più importante salone internazionale ad esso dedicato, compie 50 anni.

 

Il Vinitaly, che quest’anno si terrà dal 10 al 13 aprile, festeggia infatti uno storico compleanno lanciando sfide, anche digitali, per dare una mano alle imprese del settore che rappresentano un punto di forza del comparto agricolo italiano. Un comparto, quello vitivinicolo che nel 2015 ha fatto registrare un record: 48,9 milioni di ettolitri prodotti dal nostro paese, diventato il primo produttore di vino al mondo. Con un valore complessivo di 14 miliardi di euro ed un l’export che ha toccato quota 5,4 miliardi. Non è un caso che il padiglione dedicato al vino durante Expo 2015, “A Taste of ITALY” (il primo padiglione dedicato al vino nella storia di un’Esposizione Universale) abbia contato 2,1 milioni visitatori.

 

Tra i vini italiani più gettonati all’estero star assoluta è lo spumante con 373 milioni le bottiglie consegnate sui vari mercati con un giro d’affari al consumo nel mondo di 2 miliardi 573 milioni di euro, secondo i dati del 2015 raccolti da Ovse. Secondo l’Osservatorio economico dei vini effervescenti, guidato da Giampietro Comolli, l’ esportazione si concentra in tre paesi: il 34% nel Regno Unito, il 19% negli Stati Uniti, il 18% in Germania. Nel Regno Unito, dove si importano 100miliondi di bottiglie di bollicine italiane, il Prosecco è cresciuto sul mercato del 21% annuo entrando a pieno titolo nei pub, nei circoli privati e ristoranti, e non solo italiani. A Verona anche la terza edizione del Vinitaly Bio, padiglione nato in collaborazione con Federbio interamente dedicato a un settore in crescita: quello delle cantine vinicole di vini biologici certificati, bionadimici e naturali. Una direzione intrapresa anche dal Consorzio di Tutela Vini del Bosco Eliceo che l’11 aprile presenterà proprio al Vinitaly un accordo di filiera per la coltivazione e vinificazione del primo Fortana Doc del Bosco Eliceo interamente biologico.

 

 

( Fonte Telestense )