Home News CAPODANNO: A MONTEFALCO “FESTIVI CALICI” NEL SEGNO DEI PASSITI

CAPODANNO: A MONTEFALCO “FESTIVI CALICI” NEL SEGNO DEI PASSITI

CAPODANNO: A MONTEFALCO “FESTIVI CALICI” NEL SEGNO DEI PASSITI


 


(AGI) – Montefalco, 28 dic. – Fine anno nel segno di calici di vini passiti a Montefalco dove fino al prossimo 7 gennaio proseguira’ la kermesse enologica “Montefalco Festivi Calici” dedicata non solo ai passiti, perche’ ci sarano anche vini dolci, muffati e liquorosi nazionali ed esteri. Con i passiti del Sagrantino, che a Montefalco ha la sua patria, che senz’altro farano da superstar. E non manchera’ un ensemble eno-musicale.


In totale sono oltre un centinaio le etichette di grandi vini in degustazione durante “Festivi Calici”, un evento organizzato dal Comune di Montefalco in collaborazione con l’Associazione italiana sommeliers Umbria, la Strada del Sagrantino. Il tutto all’interno di una struttura unica in Italia, l’Enoteca del Centro Nazionale Vini Passiti, in piazza del Comune.


Primo appuntamento domani alle 17, con “Dal Secco al Passito: il Sagrantino, un grande vitigno, un grande vino, un grande passito”. E un percorso gustativo fara’ conoscere anche la storia ed il presente del vino piu’ importante dell’Umbria. Con sfiziosita’ in abbinamento. Alle 21, invece, nella Sala consiliare del Palazzo comunale, “Il Vino in Musica”, ovvero un abbinamento eno-musicale, con cinque grandi vini passiti che incontrano altrettanti strumenti musicali “in un abbinamento di pari personalita’, eleganza ed armonia”. Senz’altro una degustazione unica che mettera’ a confronto uno strumento musicale ad un vino “alla ricerca dell’armonico abbinamento” e con un “finale ricco di emozioni per tutti i sensi”.


Sabato 30, alle 17, sara’ la volta del “Choco Wines Show”, fatto in collaborazione con la Streglio- Maestri del Cioccolato. In vetrina i protagonisti dell’ultima generazione di vini da conversazione: Banyuls, Barolo Chinato, Ala Amarascato, Maury, Sherry Amontillado, che trovano esaltazione con altrettanti cioccolati, “grazie alla loro struttura, al loro alcool, alla loro dolcezza”, come sottolinea la presnetazione.


In serata, alle 21, altro abbinamento: vini e formaggi. Tocchera’ ai Sauternes, Tokaji e Muffati Umbri, il fiore all’occhiello di una viticoltura estrema e passionale, vini dolci che sarano degustati in abbinamento a Gorgonzola, Roquefort, Stilton, Ovinfort di Tiesi e ad altri formaggi erborinati.


(Fonte AGI)