Home Arrabiature DIETA DUKAN E LE ALTRE 4 DIETE TOP DEL 2013 DA EVITARE...

DIETA DUKAN E LE ALTRE 4 DIETE TOP DEL 2013 DA EVITARE SECONDO GLI ESPERTI

Nell’ ultimo mese dell’ anno, in questo caso 2013, si fanno vari resoconti; la cosa curiosa è quello fatto dagli esperti nutrizionisti, i quali hanno redatto una classifica riguardante le 4 peggiori diete, a cui si sono sottoposti anche i Vip.

 

1. Dieta Dukan (al 1° posto anche lo scorso anno)

Al primo posto (quindi il peggio del peggio) c’è la dieta Dukan, il regime iperproteico messo a punto dal francese Pierre Dukan.

“Una complicata dieta in quattro fasi”, sintetizza la Bda, “basata su un approccio senza carboidrati, ma costituita solo di proteine”: la dieta che promette una rapida perdita di peso”.

Bocciata?

Assolutamente sì: i nutrizionisti, soprattutto inglesi, ricordano che non ci sono evidenze scientifiche a supporto di questa dieta e che tagliare completamente gruppi di alimenti non è corretto.

Inoltre la dieta risulta confusa, rigida e difficile da seguire.

Senza dimenticare gli effetti collaterali, ammessi dallo stesso Dukan: mancanza di energia, costipazione e alito cattivo, per citarne alcuni.

 

 

Famose e contestate diete del 2013

 

2. Dieta del sondino o Nec (new entry)

Cosa si mangia durante la dieta del sondino?

Niente di niente, spiegano gli esperti della Bda.

Per 10 giorni (durata di un ciclo di Nec) ci si nutre con preparati proteici che vengono pompati direttamente nello stomaco con un sondino nasogastrico.

La pompa si tiene in uno zainetto, da portare sempre con sé e da cui esce un tubicino di gomma inserito nel naso.

Il verdetto della Bda è spietato: “Risulta scioccante che, per perdere peso, le persone scelgano di avere un tubo nasogastrico, solitamente usato per persone malati o con patologie croniche”.

Uno degli effetti collaterali è l’uso di lassativi, necessario perché la Nec non prevede l’assunzione di fibre.

 

3. Party Girl IV Drip Diet (altra new entry)

Anche questa dieta, come la Nec, si ispira a un trattamento usato per malattie gravi e casi di malnutrizione.

Si tratta di somministrare per via endovenosa un cocktail di vitamine soprattutto dei gruppi B e C, oltre a magnesio e calcio.

Una soluzione, si dice, scelta da Rihanna e da altri vip disposti a pagare fior di quattrini per il trattamento.

Peccato, spiegano alla Bda, che non ci siano conferme sul fatto che funzioni nelle persone sane.

In ogni caso, le stesse sostanze possono essere assunte anche con cibi e liquidi, senza ricorrere a una flebo.

I rischi a cui si va incontro sono: capogiri, infezioni e addirittura shock anafilattico.

 

4. Dieta dell’alcoressia (l’anno scorso era al 2° posto)

Amata, si dice, dalle modelle, è basata su una fantasiosa redistribuzione delle calorie.

In pratica di segue una dieta con pochissime calorie (circa 800 al giorno) denominata appunto very low calorie (Vlc): le calorie così “risparmiate” vengono reinvestite in alcol e assunte sotto forma di birra, vino o superalcolici.

Una follia, secondo gli esperti della Bda: già la Vlc da sola è assolutamente sconsigliata, abbinata all’alcol può essere addirittura mortale.

 

5. The 6 weeks to Omg Diet (ennesima new entry)

Omg sta per “Oh my God” e le sei settimane di dieta sono definite come un inferno.

Il regime, inventato da Venice A. Fulton, prevede una sorta di isolamento da tutto e da tutti, con regole ed esercizi da seguire.

Per esempio: fare attività fisica la mattina dopo aver bevuto solo caffè nero, fare bagni ghiacciati per bruciare calorie, rimandare la colazione almeno fino alle 10 del mattino, se ci si sveglia più tardi evitare di consumarla, saltando il pasto.

In tavola, solo proteine e niente frutta o verdura.

I nutrizionisti inglesi la bollano come insensata: difficile da seguire, senza il supporto di nessuno, con regole che vanno contro il buon senso, riferendosi, per esempio, alla questione di non fare colazione.

 

In conclusione, gli esperti rivelano: “Se abbiamo esagerato con il consumo di cibo prima, dopo e durante le feste, non affidiamoci a diete strampalate che promettono miracoli, perché non c’è una soluzione magica per perdere peso e mantenere a lungo i risultati; può sembrare ovvio, ma se si vuole perdere peso si devono fare scelte salutari e sensate, mangiare in modo bilanciato e vario, oltre a fare esercizio fisico, il tutto con l’aiuto di esperti”.

 

 

( Fonte cervelliamo.blogspot.it )

1 commento