Home News In Maremma fino al 15 agosto il festival dell’ecologia

In Maremma fino al 15 agosto il festival dell’ecologia

 

in programma spettacoli, dibattiti, proiezioni e gastronomia


Festambiente è maggiorenne
dodici giorni per festeggiare


Grande spazio alla musica: concerti di De Gregori e Consoli


DICIOTT’ANNI da festeggiare con un’edizione di numeri record. Dal 4 al 15 agosto nel Parco della Maremma, a Rispescia in provincia di Grosseto, torna Festambiente, il festival internazionale di ecologia targato Legambiente. Dodici giorni fitti di numeri: oltre 130 stand espositivi, 150 volontari e collaboratori, circa 400 enti patrocinatori, oltre 100 associazioni in rappresentanza della società civile e del terzo settore, oltre 120 relatori. Un cartellone che varia dalla politica alla musica, dal teatro all’arte di strada, dal cinema ai documentari, dalle mostre agli appuntamenti enogastronici.

Una festa sostenibile. Festambiente è “carbon neutral” all’insegna della sostenibilità, con le 238 tonnellate di anidride carbonica prodotte durante i dodici giorni della rassegna che saranno neutralizzate attraverso l’adesione alla campagna nazionale “Azzero CO2” mediante l’acquisto e la tutela di una parte della foresta del Chapas.

I dibattiti. Spaziano dall’energia ai parchi, dal mare ai rifiuti, dalla biodiversità alla risorsa acqua senza dimenticare la solidarietà e la cooperazione internazionale. Una grande “agorà dell’ambiente” nella quale si farà il punto dell’intricato dibattito su ambiente e sviluppo al tempo del governo Prodi. Ospiti d’eccezione il ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, il vicepremier Francesco Rutelli, il ministro delle Telecomunicazioni Paolo Gentiloni.



La musica. Un incontro tra generi diversi, con progetti originali a cavallo tra rock, blues, jazz, musica d’autore di grande spessore culturale e artistico. Si apre con la Pfm, il 5 agosto appuntamento con gli Stadio, il 6 con il travolgente tour estivo del duo Britti-Bennato. E ancora, Stefano Bollani (il 7), Carmeno Consoli (l’8) in versione unplugged, Francesco De Gregori (il 9), Paolo Belli e la sua Big Band (il 10), Mau Mau che dopo otto anni tornano sul palco di Festambiente (l’11). Chiudono il 12 agosto Max Gazzè, il 13 le note trascinanti di Roy Paci e Aretuska, il 14 lo spettacolo teatrale di Teo Tecoli e il 15 agosto grande festa con Africa Unite.

Il cinema. Il Clorofilla Film Festival, organizzato in collaborazione con il mensile La Nuova Ecologia, presenta una rassegna di opere italiane di qualità: film, cortometraggi, documentari e qualche anteprima. Come quella, nazionale, di Ma che ci faccio qui!, di Francesco Amato, prodotto da Centro sperimentale di cinematografia, Istituto Luce e Rai Cinema, nelle sale dal primo settembre.

La gastronomia. Come è tradizione della kermesse ecologista, l’enogastronomia sarà una delle tappe fondamentali della scommessa della qualità e del “Made in Italy”. Gusto e mangiar sano nel ristorante vegetariano più grande d’Italia, o nella Stuzzicheria, o nell’altro ristorante, Peccati di Gola, che propone menù degustazione con le migliori ricette della tradizione regionale italiana e mediterranea.

E altro. Fra le altre proposte, l’Ecomercato, con i prodotti ecompatibili e biologici, mostre sui temi ambientali e naturalistici, installazioni di artisti contemporanei che arricchiscono con un tocco di originalità e creatività le strade e le piazze della cittadella ecologica. Tanti i momenti di riflessione sulle tematiche ambientali più attuali, senza dimenticare però di allargare lo sguardo a quelle sociali. Il 12 agosto consueto appuntamento con la Festa della Legalità, in collaborazione con l’associazione “Libera”, da sempre in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata e alle mafie.


 


( Fonte La Repubblica )