Home News Nel mondo è diminuito il vigneto, con 300.000 ettari in meno nel...

Nel mondo è diminuito il vigneto, con 300.000 ettari in meno nel 2013 sul 2006

Nel mondo è diminuito il vigneto, con 300.000 ettari in meno nel 2013 sul 2006.

Ma è aumentata la produttività, e così, la produzione enoica complessiva di questo millesimo toccherà il livello di 281 milioni di ettolitri, in linea con il dato 2006. Emerge dalla “Nota di congiuntura sulla produzione vitivinicola 2013” presentata la scorsa settimana, a Parigi, da Federico Castellucci, dg Oiv (Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino)”. L’Europa, secondo i dati Oiv, continua a produrre oltre la metà del vino mondiale, con 164 milioni di ettolitri, anche grazie alla crescita significativa, sul 2012, di Paesi come la Spagna (+23%), che torna a produrre più di 40 milioni di ettolitri di vino, ma anche di Portogallo e Francia, a +7%. Paese leader mondiale, per volumi, nel 2013 dovrebbe essere l’Italia, con 45 milioni di ettolitri (+2% sul 2012). Ma cresce la produzione anche fuori dall’Ue, dagli Stati Uniti al Sudamerica, fino alla Nuova Zelanda. A questa crescita della produzione, però, non sembra accompagnarsi un uguale aumento dei consumi, nonostante la crescita e lo sviluppo di nuovi mercati, con una domanda che sembra piuttosto consolidarsi sui livelli 2012. Fondamentale la fine dell’anno, con dicembre che, per alcune tipologie di prodotto, ricorda l’Oiv, vale il 40% delle vendite annuali.

 

( Fonte Asa )