Home DEGUSTAZIONI VINO PRIMITIVO DI MANDURIA : MON AMOUR

PRIMITIVO DI MANDURIA : MON AMOUR

 


 


 


Io non so chi , o chi sia stata, Mamma Teresa , ma di una cosa sono certo : Mamma Teresa , o stata, una GRANDE mamma ed una GRANDE donna, per essersi meritata la dedica di questo GRANDE vino, di cui vi sto scrivendo oggi.


 


Correva lanno.2003 quando scrivevo per la prima volta di questa azienda di Sava, zona eletta per la migliore espressione del Primitivo di Manduria, in ogni sua versione, al link:


http://www.vinit.net/vini/Le_Mie_Degustazioni/Manduria__terra_di_rossi_superlativi___2863.html


 


Tra i primissimi in Italia ( se non il primo in assoluto ) a scrivere e segnalare questa azienda, con grande soddisfazione personale, ho poi visto che negli anni a seguire stata premiata e riconosciuta a livello nazionale da varie Guide e wine writer nostrani.


 


 


MASSIMILIANO PICHIERRI


Via Prato 3


74028- Sava- Taranto ( Italia )


Email : vinicolasavese@vinipichierri.com


Sito: http://www.vinipichierri.com


Tel. 0999726232


Fax. 0999721964


 


 


 


SCHEDA TECNICA


PRIMITIVO di MANDURIA D.O.C. Dolce Naturale annata 2000


 


 


ZONA DI PRODUZIONE Sava e zone limitrofe


 


VITIGNO Primitivo


 


SISTEMI DI ALLEVAMENTO Alberello basso


 


CEPPI PER ETTARO C.a. 4000


 


UVA PER ETTARO 40/50 ql.


 


RESA IN VINO 30/40%


 


EPOCA DI VENDEMMIA Seconda e terza decade di settembre


 


LAVORAZIONE DELL’UVA Metodi artigianali


 


INVECCHIAMENTO Ottimo da uno a tre anni e da lunga durata


 


DATI ANALITICI  17% vol tot 3% da svolgere : 20%vol


 


 


Vino da meditazione, ottenuto nelle annate migliori, con leggero appassimento dei grappoli d’uva sulla pianta. Invecchiato nel legno, il colore inizialmente rosso violaceo assume dei riflessi arancioni. Profumo etereo, persistente, caratteristico: sapore caldo, amabile, carnoso. Temperatura di servizio ottimale:20C. Trova la massima esaltazione con pasticceria secca di mandorle, amaretti, crostate di frutta. Si consiglia di stappare la bottiglia qualche ora prima della degustazione.


 


 


ESAME ORGANOLETTICO


Aspetto di consistente fluidit, tranquillo, limpido. Colore inizialmente rosso violaceo assume dei riflessi arancioni dovuti allinvecchiamento. Profumo etereo, persistente, caratteristico. Sapore caldo, amabile, carnoso. Ricorda lontanamente la liquirizia.


 


ABBINAMENTI GASTRONOMICI


Vino da dessert e meditazione che trova la sua massima esaltazione con pasticceria secca di mandorla, amaretti, crostate di frutta, ecc… Temperatura di servizio ottimale: 20C.


 


METODOLOGIA PRODUTTIVA


Dopo un periodo di appassimento sulla pianta, luva viene vinificata con metodi tradizionali attraverso una fermentazione a temperatura controllata (20/22C). Il vino viene conservato in contenitori interrati vetrificati ove avviene la maturazione e laffinamento. Per una parte si completa linvecchiamento in barriques e giare in terracotta esaltando le caratteristiche intrinseche del vitigno. Giunto a maturazione, viene stabilizzato e imbottigliato a freddo per non alterare le sue caratteristiche naturali.


 


 


 


NOTE DI DEGUSTAZIONE DI WINETASTE


 


Vino Primitivo di Manduria Mamma Teresa 2000- gr. 17 3- Dolce Naturale


 


Conservavo questa bottiglia nella mia normalissima cantina in posizione orizzontale, fin dal lontano 2003, data in cui avevo recensito altri vini aziendali, e la sera dellultimo dellanno ho pensato di aprirla, non nascondo di averlo fatto con un certo timore circa lo stato di conservazione, perch 10 anni di invecchiamento incominciano ad essere tanti per ogni tipologia di vino.


Mi sono trovato nel bicchiere un vino integro e perfettamente conservato, senza alcun cenno di aranciato sullunghia e senza alcuna sbavatura sia al naso che in bocca : anzi !


Mi sono trovato nel bicchiere qualcosa di SU-PER-LA-TI-VO un GRANDISSIMO vino, che avrebbe potuto reggere benissimo il confronto con i migliori Porto senza alcun timore , con la differenza che questo E UN VINO DOLCE NATURALE, che non ha ottenuto alcuna fortificazione con acquavite come il Porto.


 


Rosso ancora in tonalit granata, splendente in perfetta forma ; naso ammaliante e complesso : note floreali di rara eleganza e gradevolezza, ciliegia sotto spirito, mon chry ; in bocca semplicemente DE-LI-ZIO-SO, caldo nel centro bocca, appena abboccato, un sorso tira laltro, una leggera e piacevolissima nota ammandorlata nel finale, ne fanno uno dei migliori vini da meditazione che mi sia capitato di degustare. Ho provato anche labbinamento con il cioccolato fondente e lo ha retto molto bene, ma come ormai molti di Voi sapranno, questi vini non bisognerebbe abbinarli a nulla, per non pregiudicarne il massimo risalto ed emozione.


Un GRANDE VINO DA MEDITAZIONE che unicamente il sole e la terra di Manduria ci possono regalare, da classificare Eccellente/Top Wine ( 94/95 ).


Oggi questa annata ( e questa bottiglia ) sicuramente tra i primi 5 vini dolci naturali d Italia ed i primi 20 del Mondo, un vino che stato capace di emozionarmi.


Ridegustato con calma i giorni successivi era ancora migliore, in quanto la leggera nota eterea si era volatilizzata.


Bravi questi viticoltori di Sava a cui vanno tutti i miei migliori complimenti :


CHAPEAU !


Roberto Gatti


07 Gennaio 2011