Home News Un metodo per distinguere vino in barrique da quello con chips

Un metodo per distinguere vino in barrique da quello con chips









Andr Rawyler dell’Istituto di Changin (Svizzera), sta per pubblicare un suo studio che permette di distinguere i vini affinati in barrique da quelli che sono stati prodotti con trucioli di quercia.

Lo studioso afferma che la componente aromatica, ed in particolare i composti empireumatici prodotti durante la tostatura, sono presenti in proporzioni diverse a seconda del tipo di intervento del legno.

Analizzando una ventina di composti e calcolando i rapporti tra di loro, possibile risalire al trattamento, indipendentemente dalla variet dell’uva e dall’origine del legno.

 


( Fonte Infowine )


Considerazioni


Ben vengano questi strumenti di laboratorio, in soccorso a tutti noi amanti del nettare di Bacco, in quanto con solo i nostri sensi, sarebbe pressoch impossibile riuscire a capire se il vino stato affinato in botte o con l’uso di chips. Ci dobbiamo rassegnare tutti quanti, degustatori piu’ o meno provetti, perch da prove effettuate, emerso che i vini non hanno sostanziali differenze organolettiche in fase di degustazione.


Roberto Gatti