Home News Un vero e proprio “colpo di scena”

Un vero e proprio “colpo di scena”

Un vero e proprio colpo di scena

per la Grande Asta di Vini Pregiati
in favore di Hôpital Assistance Italia onlus
Firenze, Teatro della Pergola, 27 novembre 2006
 
Firenze, 10.11.2006
 
Non solo i produttori di vino hanno risposto con entusiasmo alla chiamata di Hôpital Assistance Italia onlus, regalando bottiglie di grandi formati da battere allasta per raccogliere fondi per la costruzione di una casa-famiglia in Congo destinata a ospitare 100 bambini e una ventina di ragazze madre che gestiranno il complesso. Anche gli amanti del vino, e quindi i principali fruitori della vendita allincanto, hanno risposto in molti, acquistando i biglietti per partecipare alla cena di gala e allintera serata.
Per questo si è verificato un vero e proprio colpo di scena, e mai come questa volta lespressione teatrale sembra appropriata. La cena e lasta infatti dovevano svolgersi nel ridotto della Pergola, chiamato Saloncino, situato al primo piano del complesso. Si è invece reso necessario operare un cambiamento nellorganizzazione della serata per poter dare spazio ai tanti tavoli che accoglieranno gli ospiti. E allora, niente di meno che la platea vera e proprio del teatro, che per loccasione verrà completamente smobilitata. Al posto delle consuete poltroncine di velluto rosso gli ospiti troveranno le tavole imbandite per la grande cena, mentre Sonia Farsetti, la vice presidente dellEFA (la federazione delle Case dAste della Comunità Europea) batterà lasta insieme allavvocato Paolo Baracchino direttamente dal palco, tra le scene di e sottolineo SE!, lo spettacolo di Gianluca Guidi in cartellone alla Pergola dal 23 al 29 novembre. Resta invece invariato il percorso inedito aperto espressamente per gli ospiti della serata, che percorreranno lantico Vicolo delle Carrozze, la Salita dei Cavalli per approdare dietro le quinte dove si terrà laperitivo.
Grande soddisfazione dunque per i responsabili di Hôpital Assistance Italia onlus, che si sono prefissi lambizioso progetto di raccogliere 200.000 euro per poter costruire lorfanotrofio. Ledificio sorgerà nei pressi di Brazzaville, su un terreno donato dalla presidente di una associazione onlus congolese dal nome Femme ne pleure pas. Il complesso prevede  la realizzazione di aule scolastiche e di spazi ricreativi che garantiscano un buon livello di vita sociale allinterno nonché di strutture di preparazione per lavviamento al lavoro e allautogestione finanziaria. Lintero ricavato dellasta sarà dunque destinato a costituire un primo importante passo verso la realizzazione della casa-famiglia.
 
 
Laddetto stampa
 
                                                                                                            Patrizia Cantini
                                                                                                            Cell. 348 7758381