Home Comunicati Stampa Vini, dieci candeline per la Guida del Giornale di Sicilia: e parla...

Vini, dieci candeline per la Guida del Giornale di Sicilia: e parla anche inglese

È pronta la nuova Guida ai vini di Sicilia del Giornale di Sicilia. Ed è la decima edizione quella che sarà in vendita a partire dal 20 dicembre a cinque euro (più il prezzo del quotidiano). L’edizione 2017 premia 42 vini a cinque stelle ed anche questa volta fotografa un comparto economico in costante evoluzione e dalle radiose prospettive.

 

guida-vini-2017-535x300

 

Con qualche novità significativa. Cambia il formato, la Guida si fa più piccola, consentendo così una consultazione più facile. E soprattutto diventa bilingue con i testi in inglese. Ed è un modo per far conoscere al mondo intero i contenuti della più ampia indagine mai fatta da un giornale sul vino siciliano e sulle sue evoluzioni imprenditoriali, produttive e gustative.

 

L’export è – e sarà sempre – un volano fondamentale. Ed è anche questo il contributo che vuole dare il Giornale di Sicilia al comparto vitivinicolo dell’Isola. Sia per i turisti che approderanno nella nostra regione, sia per chiunque nel mondo, attraverso la versione digitale, voglia leggere uno strumento informato, approfondito e credibile sui vini siciliani.

La decima edizione (120 aziende recensite ed oltre 600 vini degustati) poi offre uno spunto per celebrare quei vini che nel corso di questi due lustri sono stati premiati almeno cinque volte con le cinque stelle. Tra bianchi e rossi nove etichette in tutto (l’elenco completo nelle pagine del Giornale di Sicilia in edicola) che saranno evidenziati sulla Guida e che saranno celebrati e degustati durante la cerimonia di presentazione.

Tra i 42 vini a cinque stelle due sono spumanti, sette bianchi, ventisei rossi e sette vini dolci. Spulciando l’elenco delle etichette premiate emerge una novità: per la prima volta il territorio più premiato è quello dell’Etna, folgorante per piacevolezza, eleganza e complessità.

Ben 14 i vini a cinque stelle provengono dalla provincia di Catania. Segue la provincia di Trapani con otto vini. Messina con sei vini, Ragusa con cinque, Palermo con quattro vini, Agrigento con tre e Siracusa con due. Tra questi, come ogni anno, anche i dieci superpremi per alcuni dei protagonisti più bravi ma soprattutto per i migliori vini nelle rispettive tipologie. C’è da bere per tutti i gusti.

 

 

Questi i vini premiati

 

VINI A CINQUE STELLE 2017

 

306 2015 – Salvatore Tamburello

Barone di Serramarrocco 2014 – Barone di Serramarrocco

Contrada R 2014 – Passopisciaro

Doc Eloro Fontanelle 2011 – Curto

Doc Etna bianco A’ Puddara 2015 – Tenuta di Fessina

Doc Etna bianco Ante 2014 – I Custodi delle Vigne dell’Etna

Doc Etna bianco superiore Pietramarina 2012 – Benanti

Doc Etna rosso ‘A Rina 2014 – Girolamo Russo

Doc Etna rosso Arcuria 2013 – Calcagno

Doc Etna rosso Arcuria 2014 – Graci

Doc Etna rosso Nerello Mascalese 2013 – Masseria Setteporte

Doc Etna rosso Nero di Sei 2012 – Palmento Costanzo

Doc Etna rosso riserva Zottorinoto 2012 – Cottanera

Doc Etna rosso Trimarchisa 2014 – Tornatore

Doc Etna rosso Vigna Barbagalli 2013 – Pietradolce

Doc Etna rosso Vigna Vico 2013 – Piano dei Daini

Doc Faro Oblì 2013 – Tenuta Enza La Fauci

Doc Faro Palari 2012 – Palari

Doc Faro San Placido 2012 – Cuppari

Doc Malvasia delle Lipari Passito 2011 – Lantieri

Doc Malvasia delle Lipari Passito 2015 – Caravaglio

Doc Malvasia delle Lipari Passito selezione Carlo Hauner 2013 – Hauner

Doc Marsala superiore riserva semisecco Donna Franca – Florio

Doc Passito di Pantelleria 2008 – Ferrandes

Doc Sicilia Centuno 2013 – Cva Canicattì

Doc Sicilia Contea di Sclafani Rosso del Conte 2012 – Tasca d’Almerita

Doc Sicilia Grillo Parlante 2015 – Fondo Antico

Doc Sicilia Kheirè 2015 – Gorghi Tondi

Doc Sicilia Lu Patri 2014 – Baglio del Cristo di Campobello

Doc Sicilia Saia 2014 – Feudo Maccari

Doc Siracusa bianco Cyane 2015 – Pupillo

Docg Cerasuolo di Vittoria Classico Poggio di Bortolone 2013 – Poggio di Bortolone

Donna Grazia Spumante Metodo Classico 2013 – Gurrieri

Egesta 2015 – Aldo Viola

Helios Rosso 2014 – Di Giovanna

Murgo Extra Brut 2009 – Murgo

Nerobufaleffj 2010 – Gulfi

Sagana 2014 – Cusumano

Siccagno 2013 – Occhipinti

Vecchio Samperi – De Bartoli

Vrucara 2012 – Feudo Montoni

Zhabib passito 2015 – Hibiscus

 

VINI DEL DECENNALE (SONO QUELLI CHE HANNO OTTENUTO ALMENO 5 VOLTE 5 STELLE)

A’Puddara – Tenuta di Fessina (’10,’11,’12,’14,’15)

Ben Ryè – Donnafugata (’06,’07,’08,’09,’10,’11,’12)

Cabernet Sauvignon – Tasca D’Almerita (’04,’05,’06,’10,’11,’12)

Cyane – Pupillo (’06,’07,’08,’09,’10,’11,’14,’15)

Faro Palari – Palari (’07,’09,’10,’11,’12)

Kaid – Alessandro di Camporeale (’07,’09,’11,’12,’13)

Malvasia delle Lipari Selezione Carlo Hauner (’06,’07,’09,’10,’11,’12,’13)

Sagana – Cusumano (’05,’06,’07,’09,’10,’13,’14)

Saia – Feudo Maccari (’10,’11,’12,’13,’14)

 

 

( Fonte GdS + CdG )