Home News VINO: De Petris Riforma UE migliora, necessarie ancora modifiche

VINO: De Petris Riforma UE migliora, necessarie ancora modifiche

Ancora questioni di rilievo per la produzione


 


 


 


Anche grazie alla decisa posizione negoziale del nostro governo, la proposta di riforma comunitaria dellOCM vino è stata migliorata sensibilmente rispetto alla prima versione, ma ci sono ancora questioni di rilievo per la produzione vinicola del nostro Paese che richiedono modifiche sostanziali.


Loredana De Petris, senatrice dei Verdi e capogruppo in Commissione Agricoltura, interviene nel merito della nuova bozza di riforma comunitaria dellOCM vino presentata ieri dal commissario europeo Fischer-Boel durante il Consiglio dei Ministri agricoli.



E stata dimezzata dichiara la senatrice la superficie da destinare allestirpazione dei vigneti e introdotti importanti criteri che limitano limpatto sociale, ambientale e paesaggistico dellabbandono. Positivo anche il divieto di utilizzare lo zuccheraggio per laumento della gradazione alcolica e di importare e miscelare mosti di provenienza extracomunitaria.


A nostro avviso conclude De Petris il governo italiano deve insistere per impedire che siano recepite acriticamente in Europa tutte le pratiche enologiche autorizzate dallOrganizzazione Internazione del Vino, che vanno ben oltre i trucioli di legno, e per impedire che sia banalizzata letichettatura con il venir meno della chiara distinzione fra vini a denominazione geografica e vini da tavola, a danno dei consumatori e di quei produttori che sono stati protagonisti del rinascimento enologico dellItalia.


 


( Fonte Atlantidemagazine )