Home Comunicati Stampa Vini in vetrina a Buttrio

Vini in vetrina a Buttrio

Presentata l’84esima fiera regionale, che dal 10 al 12 giugno coinvolgerà oltre 500 cantine

 

E’ stata presentata questa mattina l’84esima edizione della Fiera Regionale dei Vini di Buttrio, kermesse enologica promossa dalla Pro Loco Buri con il sostegno e la collaborazione del Comune di Buttrio. All’incontro erano presenti Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale, Cristiano Shaurli, assessore regionale alle risorse agricole e forestali, il sindaco di Buttrio Giorgio Sincerotto e la presidente della Pro loco Buri Raffaella Canciani.

 

La Fiera è un evento imperdibile per tutti gli amanti del vino che desiderano degustare pregiate etichette. Per l’edizione 2016, che si terrà dal 10 al 12 giugno all’interno della villa e del parco archeo-botanico Di Toppo – Florio, sono oltre 500 le cantine del Friuli Venezia Giulia che tenteranno la selezione proposta dalla manifestazione. La scelta sarà curata dai coordinatori di Vinibuoni d’Italia che indicheranno quali fra queste potranno essere degustate nell’enoteca allestita dalla kermesse.

 

La Fiera dei vini di Buttrio, tra i più antichi eventi italiani dedicati ai prodotti enoici autoctoni, fa della qualità il suo fiore all’occhiello, proponendo, anno dopo anno, solo vini che hanno raggiunto la perfezione a livello di vista, olfatto e gusto per sorprendere così i visitatori con prodotti d’eccellenza.

 

Un appuntamento unico per chi desidera assaporare vini di alta qualità, assistito da personale competente e con la possibilità di comparare annate ed etichette, testando svariati vini legati al proprio territorio e alla propria storia.

 

Significative a tal proposito le dichiarazioni dell’assessore Shaurli: “La Fiera Regionale dei vini di Buttrio si muove nella giusta direzione quella di sinergia tra aziende e della promozione dei nostri vini autoctoni. A tal proposito dati incoraggianti arrivano dall’export in particolare in merito alla Doc Friuli, unica per la nostra regione, che ha raggiunto risultati ottimi. Siamo secondi solo alla Toscana con un’esportazione di circa 100 milioni di euro l’anno nel 2014 e nel 2015 – anche il primo semestre del 2016 è positivo – ma è ancora troppo poco per il patrimonio e le possibilità della nostra Regione. Questo grazie al salto di qualità della filiera vitivinicola che ha saputo presentarsi unita davanti al mercato internazionale. Credo che se il vigneto Friuli si presenta unito non abbia paragoni e possa competere con chiunque. A trainare l’export sono in particolare i vini bianchi, ma sono convinto, anche pensando alla Fiera di Buttrio, che se ragioniamo sui nostri autoctoni come lo Schioppetino, il Refosco o al Pignolo credo ci siano spazi ampi di crescita anche per i nostri rossi. Per le bollicine credo che la grande sfida sia quella di rendere complementare al grande successo del Prosecco, patrimonio anche della nostra Regione, quello delle nuove bollicine come la Ribolla Gialla, capace di trovare nuovi target di consumatori”.

 

La manifestazione darà spazio anche a chi si avvicina per la prima volta al mondo del buon bere, con degustazioni guidate da sommelier. Non mancheranno i momenti di divertimento per grandi e piccini con una tre giorni di concerti, eventi, concorsi che troveranno uno dei propri punti focali nella Notte bianca. Buttrio, insomma, per tre giorni si vuole trasformare nella capitale dei vini autoctoni friulani e d’Italia sorprendendo turisti, curiosi ed esperti del settore.

 

I SENSI DEL VINO. Se volete liberare i vostri sensi e degustare vini di qualità, la Fiera regionale dei vini di Buttrio è l’appuntamento che fa per voi. Due sale, allestite appositamente in occasione della kermesse, vi permetteranno di degustare i migliori vini autoctoni del FVG e d’Italia, selezionati dai coordinatori di Vinibuoni.

 

I volontari della Pro loco di Buttrio, circa 200 quelli che collaborano per la buona riuscita della manifestazione, stanno catalogando e preparando le bottiglie per consentire ad esperti e a giornalisti di procedere con la selezione che avverrà nelle prossime due settimane nel completo anonimato: le etichette delle bottiglie verranno, infatti oscurate. Il tutto avverrà sotto l’occhio attento dei referenti di Vinibuoni d’Italia, realtà che da diversi anni collabora per la buona riuscita dell’evento e per la selezione: lo scopo è quello di offrire la possibilità di degustare la migliore produzione locale ma anche nazionale di vini da vitigni autoctoni. All’interno di Villa Di Toppo Florio verrà infatti allestita l’Enoteca Italia, un banco di degustazione in cui saranno presenti oltre 340 tipologie di vini provenienti da tutte le regioni della Penisola, inclusi quelli friulani. I coordinatori di Vinibuoni d’Italia Cristina Burcheri, Liliana Savioli e Paolo Ianna sono quindi già al lavoro per offrire anche il meglio della produzione friulana: Malvasia, Friulano, Ribolla, Schioppettino, Pignolo e Refosco, solo per citarne alcuni. In anteprima assoluta a Buttrio, infatti, si potranno degustare i vini delle aziende che sono state selezionate nella regione Friuli Venezia per l’edizione 2017 della guida Vinibuoni d’Italia. Ad affiancarvi in un tour enologico, i volontari della Pro loco Buri, che accompagneranno le degustazioni con racconti, informazioni, e aneddoti sulle diverse etichette.

 

E per non perdere nemmeno uno dei grandi vini proposti, potrete acquistare, al costo di 20 Euro, il braccialetto giornaliero con il quale accedere liberamente alle due sale di mescita e assaggiare tutti i prodotti presenti.

 

Non mancheranno poi gli appuntamenti con le degustazioni guidate dei vini, momenti di approfondimento, conoscenza e avvicinamento a questo ricco universo di sapori. I laboratori saranno affidati alla cura di esperti del settore: sommelier, enologi o enotecnici, appartenenti al team di Vinibuoni d’Italia, dell’ONAV, della FIS o dell’Assoenologi, i quali condurranno i partecipanti lungo un percorso capace di avvicinare in modo più consapevole al vino attraverso la stimolazione dei diversi sensi. Le degustazioni saranno limitate ad un massimo di 30 partecipanti per turno, per cui il consiglio è di prenotare quanto prima per assicurarsi la partecipazione.

 

Ci sarà inoltre spazio per comparazioni tra etichette diverse, degustazioni mascherate e abbinamenti con piatti tipici della nostra regione. Per aderire a questi percorsi è indispensabile la prenotazione, contattando la Pro Loco di Buri allo 0432 673511.

 

Per grandi e piccini, Il circo diventa narrazione creativa con i Madga Clan e Circo All’Incirca. L’arte circense proposta così non l’avete ancora mai vista. Dimenticatevi elefanti e domatori di leoni e immergetevi in una narrazione creativa che racchiude al suo interno teatro, danza, arti visive e discipline sportive, il tutto allestito in un grande e scenografico tendone da circo.

 

Al centro dello spettacolo gli artisti che offriranno arti aree, clownerie, giochi d’illusione ma anche giocolieri e acrobati accompagnati da musica ed atmosfere uniche ed eleganti, distanti dal circo tradizionale. E’ questo lo spettacolo che vi offriranno la Pro Loco e l’amministrazione comunale di Buttrio per la 84esima edizione della Fiera Regionale dei Vini, che ha deciso di proporre al proprio pubblico uno spettacolo alternativo. Grazie agli artisti del Magda Clan e del Circo all’Incirca, adulti e bambini potranno assistere a spettacoli di circo contemporaneo, diversi ed intriganti.

Per entrambe le compagini, i frizzanti spettacoli proposti impegneranno artisti giovani, insieme a grandi professionisti. Madga Clan di Torino proporrà lo spettacolo “Extra Vagante”, un progetto artistico che ha come base la volontà di destrutturare la forma tradizionale del “cabaret” con immagini surreali, tagliente ironia e una struttura aperta capace di accogliere gli amici artisti che, da tutta Europa, vogliono condividere l’esperienza artistica Madga.

Circo all’Incira, invece, è una compagnia tutta friulana, che proporrà comicità, teatro fisico e discipline acrobatiche. Tramite queste abilità, gli artisti riusciranno a comunicare con il pubblico, trasmettendo anche importanti messaggi a carattere educativo.

IL CALENDARIO. L’inaugurazione della 84esima Fiera dei Vini di Buttrio non sarà solo un semplice taglio del nastro, previsto per le 18.30, ma una vera e propria festa che coinvolgerà tutto comune.

Se il cuore pulsante della manifestazione sarà all’interno di Villa Di Toppo Florio, le sue arterie si estenderanno fino alle aziende vitivinicole del territorio per dare vita alla Notte Bianca dei Vini. A piedi o con i bus navetta predisposti si potranno raggiungere le cantine della zona che proporranno sfiziosi stuzzichini accoppiati a vini d’alta qualità e a musica per tutti i gusti. Un viaggio itinerante nel gusto alla scoperta delle bontà e delle meraviglie di questo territorio, facilitato dall’uso di un coupon che, acquistato all’inizio della serata, darà diritto ad un assaggio in ognuna delle aziende partecipanti.

Non mancherà la musica con le esibizioni del Soul Circus Gospel Choir e dei Playadesnuda, che presenteranno il loro ultimo CD in esclusiva.

Tutto qui? Assolutamente no, perché la Fiera regionale dei vini di Buttrio sarà sinonimo di divertimento per tutte e tre le giornate di kermesse. Sabato, dalle 16.30, i più intrepidi potranno cimentarsi in un torneo di Bumperball e poi riprendersi dalla fatica con l’aperitivo e la musica scelta da Master Dee dj, per concludere poi la serata affascinati dallo spettacolo di MT LIVE, uno show cover innovativo e votato al divertimento a 360 gradi: non un semplice concerto delle più famose e travolgenti canzoni dance pop degli ultimi 25 anni, ma uno show musical che appaga anche gli occhi grazie ai continui cambi d’abito di Michele Tomatis, insomma, un’esplosione di musica e travolgente vitalità.

 

Domenica sono previsti due momenti dedicati alla disciplina del nordic walking, la camminata con i bastoncini che rispetto alla camminata tradizionale va a sollecitare tutte le parti del corpo e che permetterà di riscoprire le strade e i sentieri delle colline di Buttrio rese uniche dai filari delle viti. Per chi predilige i pedali, ci sarà anche una biciclettata, sempre sul territorio e sempre alla scoperta di nuovi panorami. A ora di pranzo, invece, ci sarà anche un momento dedicato ai motori, con il raduno annuale delle auto Cinquecento pronte ad “invadere” Buttrio sfilando tra le aziende agricole dove porteranno tanta allegria e colore. Non mancherà la musica, sinonimo di festa: nel pomeriggio con i ritmi travolgenti ed incalzanti dei Funkasin Street Band e in chiusura di manifestazione con il concerto delle PinkArmada, la prima e la più importante realtà rock femminile del Triveneto. Energia, dinamica, determinazione, forza, voglia di divertirsi e di far divertire: questo sono le PinkArmada, che ci offriranno uno spettacolo ad alto tasso di coinvolgimento rock.

 

Per i più piccoli, sabato e domenica saranno allestiti dei simpatici giochi gonfiabili, dove divertirsi e attendere le animazioni a loro dedicate: le letture ad alta voce dei volontari della Biblioteca di Buttrio, lo spettacolo del Mago Bibiolin (sabato pomeriggio), le animazioni “Didutunpoc” e “Giochi Giganti” di Maravee animazione (domenica).Per tutti saranno effettuate delle visite alla scoperta dei tesori di Villa Di Toppo Florio e del suo parco: dalla storia della villa e della sua ricca collezione archeologica, fino agli attrezzi del museo della Civiltà del Vino e alle essenze arboree esotiche del parco: guidati da esperti del settore potrete scoprire i fiori all’occhiello di Buttrio.

 

 

 

( Fonte il friuli )