Home DEGUSTAZIONI VINO Bianco TORBATO DI ALGHERO IL VINO PRODOTTO UNICAMENTE DA DUE AZIENDE IN SARDEGNA

TORBATO DI ALGHERO IL VINO PRODOTTO UNICAMENTE DA DUE AZIENDE IN SARDEGNA

PODERI PARPINELLO

Strada Statale 291 della Nurra, SS

TELEFONO :346 591 5194

WEB : http://www.poderiparpinello.it

email :info@poderiparpinello.it

 

Giampaolo Parpinello Presidente e Fondatore

LA STORIA AZIENDALE-FAMIGLIARE

“Insieme ai miei figli, sono fondatore della Poderi Parpinello. Sono un enologo da molti anni e da sempre mi sono occupato della produzione di vino e della cura della vite, in passato per altre realtà  enologiche del territorio e ora per la nostra azienda”.

Ho davvero dedicato l’intera vita a questo lavoro.

Dopo tanti anni in cantina a “fare vino”, oggi sono più un vignaiolo e dedico  il mio tempo alla cura e attenzione dei vigneti e dell’uva.  Sento di avere  realizzato il sogno della mia vita: aver fondato un’azienda come la nostra, insieme alla mia famiglia, e aver tramandato ai miei figli la passione e i saperi di questo mestiere.

 

Alghero, i luoghi

Il vigneto/Podere San Costantino sorge vicino al lago di Baratz, unico bacino naturale della Sardegna, poco distante dal mare e da Alghero. A Janna de Mare (Porta del Mare), situata tra Alghero e Sassari, si concentra invece un’ampia distesa di vigneti di circa 20 ettari; qui sono presenti anche la cantina e il

“La Vinia – Bed & Wine Experience”.

 

la struttura ricettiva dell’azienda : “La Vinia – Bed & Wine Experience”.

Infine, altri sette ettari si trovano sul litorale di Castelsardo, proprio di fronte al mare. Tre zone storiche, di alto valore naturalistico, ambientale ed agronomico. Tre lembi di Sardegna, profondamente vocati alla viticoltura….. e Alghero, con la sua antica bellezza di cittadina catalana, resta il cuore pulsante della famiglia Parpinello .

grappoli di Torbato

Alghero Torbato Denominazione di Origine Controllata

Nel 2006, innestando le prime 100 gemme di Torbato, l’enologo Giampaolo Parpinello ha iniziato la coltivazione di questo raro vitigno sui terreni della Poderi Parpinello.
Il “CENTOGEMME” è ottenuto da  uve di Torbato in purezza, coltivate nei vigneti situati in località “Janna de Mare” (nome della zona dove sorge l’azienda) nella Nurra.

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE

 

PARPINELLO CENTOGEMME ALGHERO TORBATO DOC 2022 GR. 13,5

Centogemme è l’Alghero DOC Torbato della cantina Poderi Parpinello: un bianco fresco e sapido dalla beva scorrevole ma non scontata, ottenuto dal più tipico dei vitigni di questa parte di Sardegna.

Torbato

 

La storia ci racconta che questo vitigno approdò in Spagna con le rotte punico fenicie provenienti dal bacino del Mar Egeo, considerato luogo d’origine della grande famiglia delle Malvasie nella quale sicuramente il Torbato trova collocazione. In epoche successive si diffuse in alcuni areali circoscritti del bacino del Mediterraneo tra cui anche la Sardegna, dove fu introdotto durante il dominio spagnolo.

La sua coltivazione, si sviluppò notevolmente nei 300 anni di permanenza dei catalani in Sardegna; da qui il vino prodotto veniva anche largamente esportato verso la corte dei re aragonesi dai quali era particolarmente apprezzato. Attualmente è coltivato su una ristretta superficie di circa 90 ettari esclusivamente nel territorio di Alghero, cittadina dalle tradizioni di indubbia influenza catalana.

Il Torbato viene vinificato in purezza per ottenere sia l’omonimo vino ma anche la base per una versione spumante, entrambi compresi nella DOC Alghero. Il vino si presenta con un colore paglierino mediamente intenso, sensazioni olfattive che richiamano note marine e iodate ma anche intensi accenni di fiori e frutta bianca; vivo e rinfrescante in bocca.

Centogemme prende il suo nome dal fatto che quando Giampaolo Parpinello iniziò a sperimentare con questa cultivar, partì proprio da cento barbatelle di questo vitigno.

 

Centogemme nasce da vigneti posti tra Alghero e Sassari, su terreni di natura sabbiosa. Le uve sono raccolte a perfetta maturazione, selezionate e colte rigorosamente a mano e rapidamente trasportate in cantina. Qui sono sottoposte a vinificazione in bianco, con macerazione a freddo delle bucce nel mosto e successiva fermentazione alcolica, a temperatura controllata, per quindici giorni in contenitori in acciaio inox.

Una volta completata la fermentazione alcolica, Centogemme matura in acciaio ancora per qualche mese, a contatto con le proprie fecce nobili, prima dell’affinamento finale in vetro: una bottiglia borgognona satinata, di grande eleganza.

Centogemme riluce nel calice giallo paglierino tenue, luminoso e vivace.

Al naso regala sensazioni fresche di fiori bianchi come caprifoglio e lantania, note fruttate di agrumi – kumcat – mela croccante e susina, sensazioni verdi di maggiorana e ricordi minerali.

In bocca Centogemme entra fresco e sapido, un sorso scorrevole e di buona struttura che lascia aromi fini e persistenti nel palato.

Centogemme è un bianco che ben si presa come aperitivo, e che a tavola accompagna piacevolmente antipasti delicati e sfiziosi, anche della cucina orientale, come gli involtini primavera, primi piatti come il risotto ai frutti di mare, secondi di pesce come filetto di dentice in crosta su salsa e aroma di fiori, e formaggi a pasta molle come il brie.

L’ASSAGGIO DI WINETASTE

 

Paglierino di media intensità, limpido e brillante ;

naso intenso, salmastro, iodato, fresco ed accattivante, unico ed originale ;

in bocca è sapido, intenso, accattivante, “ salmastro “, caldo ed ampio, molto lungo nel finale di bocca.

Un grande vino, unico ed originale, solamente due aziende oggi lo producono, Sella&Mosca e Poderi Parpinello appunto.

Molto bella , particolare, satinata ed elegante la bottiglia e l’etichetta.

Un vino Eccellente da 94/100, consiglio l’apertura 15/20 minuti prima per avere il meglio.

Dopo anche alcuni giorni dalla stappatura, mantiene inalterate le proprie caratteristiche organolettiche.

Complimenti a questi bravi viticoltori di Sardegna !

Con stima

Roberto Gatti

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.