Home DEGUSTAZIONI VINO UN LAMBRUSCO DI QUALITA’

UN LAMBRUSCO DI QUALITA’

Cantina Sociale di Quistello ( Mn )

Via Roma, 46 – 46026 Quistello (MN)

Tel. 0376/618118 – Fax: 0376/619772  

E-mail: info@cantinasocialequistello.it  

Web : http://www.cantinasocialequistello.it

Scheda Tecnica al link : http://www.cantinasocialequistello.it/80vendemmie.htm

 

Lambrusco Groppello Ruperti 80 Vendemmie Quistello Rosso Igp gr. 11

 

 

Questo lambrusco è ottenuto dal vitigno Groppello Ruperti, cosi’ ne ha scritto il prof. Attilio Scienza, docente viticoltura all’Università di Milano :

“IL GRAPPELLO È FORSE L’UNICO LAMBRUSCO ORIGINARIO DELLA VITICOLTURA MANTOVANA, RELITTO DI UNA TRADIZIONE ENOLOGICA CHE LE VICENDE DELLA STORIA HANNO PROFONDAMENTE RIMANEGGIATO E PRIVATA DELLA GRAN PARTE DEI VITIGNI CHE ERANO PRESENTI IN PASSATO.” (ATTILIO SCIENZA, 2014)

Vitigno autoctono del territorio dell’Oltrepo mantovano e in particolar modo per l’area della Cantina Sociale di Quistello, produce uva rossa da cui si ricava il Lambrusco mantovano, prodotto DOC dal 1987.

La coltivazione della vite nell’Oltre Po mantovano ha origini antiche, il poeta Virgilio, nativo di Mantova descrive l’esistenza della Vitis labrusca duemila anni fa, nella sua quinta Bucolica. Questo tipo di coltivazione assume ancor più consistenza però alla fine del secolo XI con i monaci benedettini nei territori dell’abbazia di Polirone a San Benedetto Po, quando la contessa Matilde di Canossa cominciò a favorire l’insediamento di comunità religiose nelle terre di sua pertinenza.

Ad esse affidava il controllo del territorio incoraggiando con opere di bonifica e di disboscamento la produttività del terreno e la coltivazione della vite. Quindi una coltivazione che nasce da “terre nuove”, strappate alle esondazioni del fiume, e sono proprio queste terre che caratterizzano le qualità organolettiche della produzione vitivinicola del Lambrusco mantovano.

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE

 

Rosso porpora con riflessi violacei, spuma copiosa ed evanescente ; naso intenso, fruttato con note di more selvatiche di rovo di bella piacevolezza ; in bocca è ben bilanciato, piacevole, tannini in sottofondo, molto sapido, fa salivare a lungo nel finale di bocca.

Un lambrusco di grande piacevolezza, tra i migliori della categoria, da classificare Eccellente 90/100

ABBINAMENTI

Da abbinare ai piatti della tradizione emiliana/lombarda, quali crescentine, gnocco e tigelle con i salumi locali ; primi piatti con sughi di maiale ; cotechini con purè, zamponi con lenticchie, dal momento che con la loro acidità e CO2 sono in grado di sgrassare molto bene la bocca !

Ricordo che il lambrusco, in senso lato ( ovvero di tutte le tipologie ), è il vino piu’ esportato negli Stati Uniti d’America ed oggi a maggior ragione merita tanto successo !

Roberto Gatti

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.