Home Normative Una buona notizia per l’agroalimentare

Una buona notizia per l’agroalimentare

Il legislatore, con il decreto del Fare, dà il buon esempio e incoraggia il mondo produttivo a “fare sistema” e a operare in filiera.

 

Con una norma interpretativa, che dunque ha effetto retroattivo, la legge 98/2013, in vigore da oggi, ha riconosciuto l’agevolazione sui contributi previdenziali e assicurativi non solo alle aziende agricole operanti nelle zone montane ma anche alle cooperative a valle che ricevono e trasformano i prodotti.

In questo modo si chiude un contenzioso con l’Inps che non riconosceva gli sgravi contributivi alle cooperative che operavano in zone non svantaggiate e di pianura ma che commercializzavano prodotti provenienti dalla montagna.

Il legislatore, dunque, ha fatto un passo avanti nella difesa delle produzioni agroalimentari e il modello può portare frutti anche in altri ambiti produttivi, incoraggiando gli imprenditori a fare rete.

 

( Fonte Il Sole 24 Ore )

 

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.