Home News Enologi ottimisti, vendemmia 2013 si delinea ottima

Enologi ottimisti, vendemmia 2013 si delinea ottima

Iniziano le previsioni….molto spesso azzardate e poco attinenti a quelli che saranno i risultati a vendemmia conclusa. La prudenza non sarebbe male in questi casi.

RG

 

Cotarella, clima favorevole, salvo sorprese annata ok

 

(  Enologi ottimisti, vendemmia 2013 si delinea ottima )

”Sta andando veramente bene fino ad oggi. Per chi ha saputo operare con professionalità, questo andamento climatico non può che essere favorevole. Il condizionale è d’obbligo ma, se continua così, mi sento di essere ottimista, potrebbe essere una bellissima annata, sia per i bianchi che per i rossi”. Il presidente dell’Associazione degli enologi italiani Riccardo Cotarella abbandona per un istante la tradizionale prudenza e si spinge a delineare le prime previsioni della vendemmia 2013, quest’anno ‘in ritardo’ di una decina giorni, rispetto alla tempistica 2012, in ragione di un clima ”dal sapore antico, com’era 30-40 anni fa, meno caldo, con forti escursioni termiche” dice all’ANSA.

 

”Un andamento meteo così non può che fare bene al vigneto il quale però va seguito con professionalità, intervenendo secondo le necessità della pianta per correggere gli effetti di un elemento non gestibile come il clima – dice – sempre con grande attenzione alla sostenibilità”. La vendemmia e’ già in fase ultimativa in Sicilia e in Puglia ma solo per alcuni vitigni, come Chardonnay, Merlot, Pinot grigio. Per il resto, salvo sorprese meteo, si entrerà nel vivo tra una settimana-10 giorni, prevedono gli enologi. ”Toccando ferro, fino ad oggi questa lentezza del clima può avere effetti positivi sulla struttura, sui tannini rendendoli non troppo aggressivi” dice Cotarella. Dopo le ultime due annate avare, la vendemmia 2013 potrebbe quindi dare soddisfazioni anche in termini di quantità ai produttori italiani.

 

”Ad oggi – precisa il presidente degli enologi – i chicchi sono polposi, i grappoli ricchi, al netto di eventuali problemi aziendali la stagione può essere quantitativamente più positiva rispetta all’anno scorso. Se pero’ arrivano le piogge – aggiunge – siamo da capo a tredici, non si può generalizzare. Non resta quindi che sperare, scrutando il cielo, con la coscienza a posto di aver agito con professionalità”.

 

( Fonte Ansa )

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.