Home Arrabbiature Falso Prosecco in lattina

Falso Prosecco in lattina

La segnalazione di Razzolini: “Strumentalizzazioni da denunciare, minano l’immagine di un vino di qualità”

Per l’azienda che lo sponsorizza, il vino da uve glera confezionato in lattina sarebbe “il nuovo modo di gustare il Prosecco, senza eccessi, senza rischi, ovunque tu sia” e un ottimo regalo di Natale. Ma non tutti la pensano così.

Uno dei primi a segnalare quella che in molti considerano “un’eresia” è stato il consigliere regionale del Veneto Tommaso Razzolini del gruppo consiliare Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni, in qualità di componente della terza Commissione consiliare permanente del Consiglio Veneto in tema di politiche economiche e agricole.

“Immagine e qualità del vino italiano, tra cui il Prosecco, sono incompatibili con la lattina – sottolinea il consigliere regionale originario di Valdobbiadene -. Ho provveduto nelle scorse settimane a segnalare alle autorità competenti, in particolare attraverso il Consorzio di tutela della denominazione Conegliano Valdobbiadene Docg, la strumentalizzazione a fini pubblicitari da parte di un’azienda che produce un vino da uve glera confezionato in lattina millantando di offrire al consumatore un nuovo modo di gustare il Prosecco”.

“Una posizione decisa ma doverosa dopo le numerose segnalazioni e istanze raccolte dal comparto vitivinicolo del territorio collinare dell’Alto Trevigiano – continua Razzolini -. Va ribadito che nei disciplinari dei Consorzi Doc e Docg il Prosecco può essere prodotto e commercializzato esclusivamente in bottiglia di vetro. Strumentalizzazioni del genere vanno denunciate con forza in quanto minano l’immagine di un vino di qualità e della propria area di produzione, che nel caso delle colline di Conegliano e Valdobbiadene risulta essere un territorio riconosciuto patrimonio mondiale dell’umanità”.

“Sfruttare il richiamo internazionale del vino italiano più esportato al mondo in maniera impropria a fini commerciali – conclude – è una pratica sleale e scorretta che va denunciata”.

Tra pochi giorni, tanti italiani saranno coinvolti in cene e pranzi per le feste natalizie e la domanda che si fanno in molti è: la gente brinderà con il Prosecco in bottiglia o in lattina? Ai posteri l’ardua sentenza.

( Fonte qdpnews.it )

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.