Home Concorsi CONCORSI ENOLOGICI La Vernaccia 2004 di Silvio Carta miglior vino italiano in assoluto a...

La Vernaccia 2004 di Silvio Carta miglior vino italiano in assoluto a Vinitaly

E’ Sardo il miglior vino d’italia a Vinitaly

 

Grande riconoscimento per la Sardegna e per la l’azienda Silvio Carta di Baratili San Pietro (OR): la Vernaccia di Oristano DOC Riserva 2004 ottiene con 97 centesimi il migliore punteggio in assoluto per l’inserimento nella guida “5 STAR WINES – THE BOOK”.

 vernaccia-oristano-silvio-carta

Il vino: Si presenta alla vista di colore oro antico. Al naso rivela intriganti sensazioni di miele di castagno e amaretto, burro, caffè e cotognata, macchia marina e note smaltate. Articolato al gusto, moderatamente dolce e fresco, quasi liquoroso, chiude con persistenza di mandorla amara.

 

Un vino complesso, quasi, alchemico, che emoziona e affascina chi lo assaggia; il rappresentante perfetto dell’espressione di quest’angolo di terra. Ottimo come vino da dessert, da azzardare con le ostriche ma perfetto con dei crostini con bottarga.

Non possiamo che complimentarci per il traguardo raggiunto e per l’impegno nella salvaguardia di un vitigno, il Vernaccia di Oristano, patrimonio della Sardegna e di tutti i sardi.

 

Scopri tutti i vini sardi premiati dalla guida al link :

 

 

http://www.lestradedelvino.com/articoli/ecco-i-migliori-vini-della-sardegna-premiati-a-vinitaly-2018/

 

 

 

( Fonte lestradedelvino.com )

 

L’elenco completo di tutti i premiati con 90/100 a salire, al link :

http://www.5starwines.it/wordpress/wp-content/uploads/2018/04/Classifica_ITA_DEFINITIVO%20TOTALE.pdf 

 

 

 

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.