Home News Trattamento dei vini con difetto di tappo

Trattamento dei vini con difetto di tappo

 











Trattamento dei vini con difetto di tappo






 


 





 


Il 5-6% delle bottiglie di vino presentano odori di ammuffito e funghi dovuto alla presenza di composti organoalogenati maleodoranti (cloroanisoli e bromoanisoli). Le cause di contaminazione non sono sempre legate al tappo in sughero: sono state evidenziate altre origini, come i fungicidi, gli insetticidi ed i ritardanti utilizzati nei trattamenti dei materiali in legno o a base di legno. In questi casi la contaminazione avviene per via aerea, dopo degradazione dei prodotti utilizzati per i trattamenti ad opera di muffe negli ambienti di cantina. Sebbene si stiano sviluppando un certo numero di procedure di sanitizzazione della cantina, allâora attuale non esiste ancora nessuna pratica autorizzata dalla UE per il trattamento dei vini contaminati. Tuttavia, esistono negli altri paesi processi di decontaminazione normalmente utilizzati sul vino: film plastici di composizione specifica, olio di vinaccioli, miscele di latte intero e panna e granulato si sughero. Abbiamo testato queste quattro modalità di trattamento su un vino artificialmente contaminato con 20 ng/l di TTC. Dopo stasi per 7 giorni, lâanalisi dei composti organoalogenati indica che tutti i trattamenti sono stati efficaci, secondo la seguente scala ordinale: olio > plastica > sughero > latte panna. Lâincidenza dei trattamenti sui composti volatili del vino, analizzati con analisi della varianza (ANOVA) è risultata nulla. Tuttavia, alla degustazione, il trattamento con plastica è risultato essere il più neutro. Conseguentemente la pratica è stata sottoposta alla valutazione della Commissione Enologia dellâOIV.
(Si consiglia la lettura del testo integrale.
Titolo originale: Traitements des vins moisis, bouchonnés : le point sur la question )


( Marie Mirabel, Dominique de Beauregard, Laurent Riquier, Alain Bertrand. Revue des Ånologues n°119, 2006, pp. 31-33 )


( Fonte : Vinidea )

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.