Home Comunicati Stampa Vino e cibo, il ‘Taormina Gourmet’ racconta ‘oltre il limite’ le eccellenze...

Vino e cibo, il ‘Taormina Gourmet’ racconta ‘oltre il limite’ le eccellenze italiane

Dalle grandi degustazioni con verticali e orizzontali di grandi vini e grandi territori del vino e i focus sul Chianti Classico, il Soave, i Rosati di Puglia all’assaggio delle birre artigianali con Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, il massimo esperto di birra, conosciuto per l’impegno nella valorizzazione dei prodotti italiani.

 

taormina-gourmet-2016 

 

E poi il maxi banco d’assaggio, con cantine italiane ed estere, che presenteranno etichette storiche e interessanti novità e i cooking show.

Gli chef stellati ed emergenti, che realizzeranno i loro piatti per il pubblico, raccontando materie prime, tecniche e abbinamenti al vino. Uno degli appuntamenti sarà dedicato ad una verticale di Parmigiano Reggiano con cinque stagionature diverse in abbinamento a diversi affinamenti di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop.

Manca poco alla quarta edizione del Taormina ‘Gourmet’ l’appuntamento per raccontare e degustare le eccellenze dell’enogastronomia italiana.

Dal 15 al 17 ottobre l’affascinante Taormina si veste da capitale del gusto, ospitando all’Hotel Diodoro i protagonisti del wine&food italiano, oltre che i talenti emergenti più interessanti per tessere un racconto dell’enogastronomia che quest’anno si annuncia ancora più spumeggiante.

taormina-gourmet

Tra gli autorevoli ospiti previsti ci saranno giornalisti dall’Italia e dall’estero, buyer, rappresentanti delle istituzioni, addetti ai lavori e tanti appassionati. Un pubblico selezionato pronto a scoprire le realtà più interessanti nel mondo del vino, della birra e del food.

Per la prima volta tutti gli chef dei cooking show saranno chiamati a interpretare e sperimentarsi attorno a un unico tema: extra limes, oltre il limite.

BOTTIGLIE

“Il limite- spiega Fabrizio Carrera, direttore di Cronachedigusto.it e patron della manifestazione- non è solo quello geografico, che pure sarà da stimolo per molti dei partecipanti nella sperimentazione di abbinamenti anche dal carattere estero ed esotico; la sfida che vogliamo lanciare è anche quella che racconta un limite inteso come stereotipo, consuetudine: molti chef studiano nuovi linguaggi oggi per rivolgersi agli appassionati di cucina gourmet, ma anche a coloro che vogliono riscoprire la tradizione senza cadere nella banalità. Questa è l’idea che vogliamo esplorare con Extra Limes, a cui tutti gli chef partecipanti si ispireranno”.

In via di definizione, invece, i giovani talenti che prenderanno parte alla gara tra chef emergenti, che si svolgerà a Zafferana, in coda alla manifestazione.

Due sono le novità che invece riguardano il tema del beverage, Il premio Wine Sicilian Award: le migliori cantine siciliane invieranno tre campioni dei loro migliori rossi, bianchi e rosati per una degustazione alla cieca da parte di un team di giornalisti enogastronomici e specialisti del settore coordinati da doctor Wine Daniele Cernilli.

Dodici i vini scelti che saranno poi premiati (e degustati) domenica 16 ottobre. Ai campioni del vino si affiancheranno poi quelli della birra artigianale, con le guide di Kuaska e Schigi che coordineranno le degustazioni. Anche in questo settore sono attesi dei brand importanti, di cui a breve saranno dati maggiori dettagli.

 

 

 

( Fonte catania.blogsicilia )

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.