Home DEGUSTAZIONI VINO 55 anni sono davvero tanti per ogni vino

55 anni sono davvero tanti per ogni vino

Scorrendo tra le pagine dell’interessante sito web :

http://www.viadeigourmet.it

leggo di una degustazione alla quale avrei voluto essere presente, perchè degustare vini con 55 anni, oltre mezzo secolo di vita, sulle spalle non capita tanto spesso nemmeno a quelli che  questo lavoro lo fanno per professione !

Buona lettura

Roberto Gatti

 

Nuits-St. Georges ’59 Camille Giroud

Emozionante. Difficile definire in altro modo questo vino semplicemente straordinario. Ma cominciamo dall’inizio. Camille Giroud, ora in mani americane, è stata per più di un secolo una piccola maison négociant particolarmente attenta a proporre dei vini da grande invecchiamento. Il 1959 d’altronde fu subito considerata “annata del secolo”, una delle varie annate del secolo, certo, ma che contrariamente ad altre è ancora considerata come uno dei migliori millesimi del ‘900.

Detto questo però va sottolineato che il vino nel bicchiere era un semplice Nuits-St. Georges Village, niente di più, e quindi che l’attesa era comunque relativa. Mi aspettavo un vino interessante, magari affascinante vista l’età, non una vera e propria rivelazione.

Già dal livello e dal colore una bella sorpresa: livello perfetto e colore granato vivo e brillante. Pur aperto e scaraffato sul momento non ha avuto tentennamenti, il naso è risultato subito freschissimo, con note speziate di pepe e cannella, seguito da toni di frutti neri, in particolare mora, e poi sottobosco, terra umida, tartufo. Splendido il palato, con una leggera punta di tannino ad inizio bocca e poi solo puro piacere: scorrevole, elegante, di grande tenuta e precisione aromatica (oltre alle note già evidenziate al naso liquirizia, mirtilli… e così via), lungo e profondo e allo stesso tempo tutto da bere.

Col passare del tempo si è fatto se possibile ancora più complesso e coinvolgente. Che dire… Emozionante.

Valutazione:  il massimo

 

( Fonte Paolo Zaccaria-Viadeigourmet.it )

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.