Home Curiosità Accettò una bottiglia di vino: il premier del Nuovo Galles si dimette...

Accettò una bottiglia di vino: il premier del Nuovo Galles si dimette per corruzione

In Italia nemmeno se regalano una cantina intera !!

 

 

Nell’aprile del 2011 Barry O’Farrell, premier conservatore del Nuovo Galles del Sud, in Australia, riceve in dono una bottiglia di vino rosso dal valore di 3mila dollari australiani (più di 2mila euro). A regalargliela, l’amministratore di una società che gestisce reti idriche nel Paese. Aver accettato quella bottiglia è costato caro a O’Farrell, che ora si è dimesso dopo essere stato accusato di corruzione.

 

 

Vino pregiato – Il politico, classe 1959, ha lasciato il suo incarico dopo aver inizialmente testimoniato, davanti alla Commissione anticorruzione, di non aver accettato la bottiglia. Il vino rosso era stato donato a O’Farrell dall’amministratore delegato dell’Australian Water Holding, società che avrebbe potuto guadagnare diversi milioni da una collaborazione con la statale Sydney Water, per progetti e gestione di reti idriche e fognarie nel Paese. A incastrare il politico, una nota inviata all’amministratore delegato, nella quale lo ringraziava per la bottiglia di Penfold Grange Hermitage del 1959, anno di nascita dello stesso conservatore.

 

Promise trasparenza – In carica dal marzo 2011, un mese prima di ricevere il vino, O’Farrell in campagna elettorale aveva promesso trasparenza dopo gli anni di governo laburista nella regione, in cui si sono verificati episodi di corruzione. Il politico ha poi ammesso che la calligrafia nella nota era la sua, definendo come “significativa caduta di memoria” l’aver inizialmente negato il regalo.

 

Avrebbe dovuto ricevere duca e duchessa di Cambridge – L’ex premier del Nuovo Galles del Sud avrebbe dovuto accogliere all’aeroporto di Sidney William, Kate e il piccolo George in arrivo dalla Nuova Zelanda, per poi accompagnarli al ricevimento ufficiale nell’Opera House

 

 

( Fonte www.tgcom24.mediaset.it )

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.