Home Comunicati Stampa La Cina emette una sentenza sensazionale contro la contraffazione dei vini

La Cina emette una sentenza sensazionale contro la contraffazione dei vini

Il CIVB (il Conseil Interprofessionnel du Vin de Bordeaux, creato nel 1948, che rappresenta quasi 10mila produttori e coltivatori di vino di Bordeaux e 400 négociant) ha annunciato che per la prima volta in Cina è stato portato a termine con successo un procedimento penale contro un contraffattore di vini Bordeaux.

Il contraffatore, che aveva presentato il falso Bordeaux alla fiera del vino di Chengdu lo scorso marzo, il 4 giugno è stato condannato a 18 mesi di carcere dalla corte di Pudong a Shanghai.

A causa della violazione del marchio che ha riguardato quasi 10.000 bottiglie, alla società è stata comminata una multa di 100.000 RMB (€ 13.000), mentre il responsabile sarà tenuto a pagare un’ammenda personale di 50.000 RMB (€ 6.500).

“Questa sentenza è un passo avanti molto significativo nella lotta contro la contraffazione che vede il CIVB è impegnato da oltre 10 anni”, ha dichiarato l’ente francese in una nota.

 

 

“Questo caso – ha aggiunto – potrebbe fungere da catalizzatore e incoraggiare le varie autorità cinesi a perseguire vicende simili. Le pene detentive costituiranno un deterrente significativo per i contraffattori”.

Attualmente sono 45 le denominazioni di Bordeaux (IG) ufficialmente riconosciute dal governo cinese.

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.