Home DEGUSTAZIONI VINO A VIGEN 18 ESPRESSIONI DI NERO D’AVOLA

A VIGEN 18 ESPRESSIONI DI NERO D’AVOLA

Molti anni fa, credo per primo o tra i primissimi, dopo alcune visite al comparto vitivinicolo siciliano, coniai la frase “ La Sicilia vitivinicola : un continente in un’isola “, ne ho scritto qui

 

Infatti l’isola è una composizione di climi e di suoli completamente diversi tra loro, si passa dai zero metri slm ai 1000 mt dell’Etna e di altre zone interne.

 

Durante l’evento Vigen, acronimo di Vino & Gente, alla sua prima edizione, svoltosi nella magnifica cittadina sul mare Cefalu’ ,

 

ho partecipato ad una masterclass ( oggi piace chiamarle cosi’, una volta erano degustazioni guidate ndr ) condotta come sempre in maniera professionale ed impeccabile dal delegato Ais di Palermo dott. Luigi Salvo, con il quale mi pregio di condividere una amicizia di lungo (s) corso.

 

L’amico e collega dott. Luigi Salvo delegato Ais Palermo

 

Il vitigno preso in esame è oggi il piu’ vitato in Sicilia , tra quelli a bacca rossa : il Nero D’Avola, chiamato anche Calabrese o calabrese d’Avola con i suoi 17.140 ha vitati, lo ritroviamo in tutte le zone siciliane.

 

Diapositiva proprietà Luigi Salvo

 

Questa masterclass ci ha fatto capire le declinazioni del nero d’avola dovute alle varie composizioni dei territori, delle altitudini, ma anche dei cloni impiantati, esistendo ben 3 principali biotipi di nero d’avola :

il biotipo A che si trova in prevalenza nelle zone interne nelle province di Agrigento e Caltanisetta ;

il biotipo B che è coltivato soprattutto nella Sicilia occidentale ;

il biotipo C piu’ diffuso nel sud-est.

 

 

LE DEGUSTAZIONI DEI 18 NERO D’AVOLA

Vengono riportate in ordine cronologico di servizio, le impressioni ricevute dal ( e nel ) bicchiere.

Buona lettura

 

1 ) TENUTA DEI PALATINI – Vino Palatium 2017

Rubino chiaro ; nota di mora , spezie, note fruttate, ci troviamo nella zona ovest ; bocca fruttata di buona beva, tannini integrati, di buona bevibilità.

MOLTO BUONO 87/100

 

2 ) CARUSO E MININI ( Marsala )- Nero d’Avola 2017

Colore porpora brillante ; al naso emergono una bella ciliegia ed amarena ; bocca morbida, caldo, tannini integrati, pepe nero, leggera speziatura. Immediato di pronta beva, buona la persistenza finale.

MOLTO BUONO 87/100

 

3 ) DI BELLA ( Palermo ) biotipo A

Tra il porpora ed il rubino ; naso intenso con note tostate e speziate, nota di olive verdi ; bocca calda, tannini in evidenza, acidità accentuata, lungo. Oggi BUONO 85/100 in divenire MOLTO BUONO 87/100

 

4 ) FONDO ANTICO 2017

naso elegante con note di fragoline di bosco, rosmarino e macchia mediterranea, eucalipto GRANDE NASO ; in bocca è molto gradevole, tannini ancora in integrazione, caldo, buona acidità.

OTTIMO 88/100

 

5 ) JUDECA ( Catania ) Nero d’Avola Vittoria 2017

Nota smaltata, leggera volatile ; in bocca è tannico, buona acidità, caldo, nota dolciastra di frutta ( ma non dolce ). MOLTO BUONO 86/100

 

6 ) ALESSANDRO DI CAMPOREALE- Vino Donnatà 2017

Bel rubino ; ciliegia nera e mora, nota boisè ; bocca piacevole, buona struttura, una parte della massa affinata in legno ; tannini amalgamati, lungo.

OTTIMO 89/100

 

7 ) MORTILLA 2016 NAKRI’

Siamo nella zona Doc Vittoria -Ragusa: note di viola, rosa, gentile al naso ; bocca calda, acidità in evidenza, tannini in integrazione.

MOLTO BUONO 86/100

 

8 ) AVIDE Vino LO 2016

Zona Comiso -Ragusa : naso articolare, elegante e fresco ; in bocca cede rispetto alle aspettative, acidità in evidenza, tannini verdi in integrazione.

BUONO 83-84/100

 

 

9 ) TAMBURELLO- Vino 306 – 2016

Note di cannella, naso elegante, buona florealità ; bocca piacevole, armonica, buona bevibilità. Lungo nel finale. OTTIMO 88/100

 

 

10 ) PELLEGRINO 2016 Gazzerotta

Naso speziato, leggera tostatura ; bocca calda, speziata, tannini in integrazione, ancora giovane, lingo nel finale.

MOLTO BUONO- OTTIMO 87/100

 

 

11 ) VALLE DELLE FERLE 2016

Naso gentile ed elegante di rosa ; bocca piacevole, buona acidità,leggera nota vegetale, tannini in integrazione.

MOLTO BUONO 85/100

 

12 ) CURATOLO ARINI 2016

Naso elegante di bella espressione, rosa e ciliegia su tutte ; bocca armonica, tannini in integrazione, caldo, piacevole,buona bevibilità, lungo. In equilibrio sensoriale.

OTTIMO 88/100

 

13 ) C.V.A Canicatti’- Vino 101- anno 2016

Affinato 12 mesi in barrique : naso elegante, con note floreali ; ingresso in bocca morbido, buon frutto, coltivato a 550 mt slm ; grande bocca, armonica, equilibrata, tannini in integrazione. Si percepisce la grande mano enologica di quello che, a mio avviso, rimane uno dei piu’ profondi conoscitori degli autoctoni siciliani : TONINO GUZZO.

ECCELLENTE 92/100

 

14 ) TENUTE LOMBARDO- annata 2014 Vino EMI’

Siamo in zona Agrigento a 650 mt slm, 12 mesi di barrique ; ancora in tonalità porpora; naso sfaccettato, floreale, mora ,fragola, leggermente erbaceo ; bocca piena, sontuosa, tannino in integrazione, buona la Pai finale.

OTTIMO 88-89/100

 

 

15 ) PRINCIPE SPADAFORA FRANCESCO- Vino Schietto 2013

Naso speziato, nota di pepe ; bocca molto piacevole, tannino elegante, caldo.

ECCELLENTE 90/100

 

 

16 ) BAGLIO DI PIANETTO Vino Cembali 2016

Naso speziato, elegante e complesso ; pienezza palatale, tannini integrati, succoso, armonico ed equilibrato.

ECCELLENTE 93/100

 

 

17 ) Abbazia Santa Anastasia- Vino biodinamico Sensoinverso 2013

30 mesi di tonneaux ; naso intenso, note di cuoio, tabacco, fiori secchi macerati ; piacevole, elegante in bocca, buona acidità,, lungo.

OTTIMO/ECCELLENTE 90/100

 

 

18 ) FEUDO DISISA – Vino Vuaria- anno 2013

18 mesi di barrique : rosso porpora ; naso elegante ed intenso, speziatura dolce accattivante ; bocca sontuosa, piacevole, di grande freschezza gustativa, molto lungo nel finale, succoso.

ECCELLENTE 93/100

 

NOTE CONCLUSIVE

Un escursus molto interessante nel mondo del Nero d’Avola, dove abbiamo toccato con mano le grandi e diverse espressioni realizzate, dovute alle annate, ai microclimi, ai suoli ed alle tecniche di vinificazione. Dalle valutazioni scaturite, ci siamo resi conto che sono diverse e molteplici le sfaccettature originate dalla stessa varietà di uva, anche se a dire il vero i biotipi sono diversi.

Quindi prima di affermare in maniera assoluta quel vitigno non è nelle mie corde degustative, bisognerebbe approfondire e degustare quanti piu’ prodotti finali diversi ci potrà offrire, per cui si potrà passare da vini buoni da 83-84/100 a veri e propri Top Wine da 93/100 ed oltre.

Questo vale per ogni tipologia di vino, necessita conoscenza ed umiltà nell’approcciarsi ad ogni tipologia, e noi questo lo teniamo ben presente anche dopo 30 anni di attività sul campo !

Vigen un evento voluto e realizzato per fare conoscere ad appassionati ed addetti ai lavori , le grandi potenzialità dei vitigni autoctoni siciliani, già si sta lavorando per mettere in campo la seconda edizione.

Roberto Gatti