Home Comunicati Stampa Pachino, Strada del Vino del Val di Noto: Sebastiano Gulino il nuovo...

Pachino, Strada del Vino del Val di Noto: Sebastiano Gulino il nuovo presidente

Rinnovato il consiglio di amministrazione della Strada del Vino del Val di Noto: il presidente sarà Sebastiano Gulino.

 

Nell’incontro dei soci della Strada, svolto la scorsa settimana, sono stati scelti i nuovi componenti del cda che oltre il presidente Gulino vedranno impegnati nella direzione dei lavori anche Massimo Padova, in qualità di vicepresidente, Nino Di Marco, Salvatore Arfò e Sebastiano Barone.

«Saranno messe in atto – ha dichiarato Gulino – una serie di azioni per fare diventare la Strada uno strumento importante di promozione del territorio del Val di Noto: bisogna stringere relazioni con i comuni aderenti all’associazione e con altri enti come CCIAA e il comune di Siracusa». E tra le iniziative che sono già in cantiere ci sono la realizzazione di una “App”, l’organizzazione di workshop ed educational con operatori turistici, l’appuntamento estivo “Agosto in Cantina”, che prevede una serie di eventi nelle cantine socie e che avrà un appuntamento storico e centrale in Calici di Stelle, che si terrà al Palmento Di Rudinì a Marzamemi il 10 agosto.

 

E poi ci sarà da ospitare il Sudest Wine Fest, evento che ha visto insieme per la prima volta le Strade del Vino del Sudest siciliano: Etna, Val di Noto e Cerasuolo di Vittoria, che sarà replicato negli altri due territori. E tra gli impegni che ha preso la nuova dirigenza di Strade c’è quello di sbloccare l’apertura dell’Enoteca locale, realizzata nella loggia del mercato di palazzo Nicolaci a Noto.

 

Riconosciuta dall’assessorato all’Agricoltura della Regione Siciliana nell’ottobre del 2005, l’associazione Strada del Vino del Val di Noto è infatti nata nel luglio 2003. Inizialmente è stata costituita da alcuni Comuni della provincia di Siracusa (Palazzolo Acreide, Noto, Avola, Pachino e Rosolini), uno della provincia di Ragusa (Ispica), dal Consorzio di Tutela Vini Doc Eloro e Noto e dalle più importanti aziende vitivinicole del territorio.

 

Oggi l’associazione ha allargato il proprio raggio d’azione ai “Sapori” del territorio, includendo tra i soci anche aziende agrituristiche e produttrici di olio, di mandorle, di conserve ittiche, nonché operatori che operano nel campo della ricettività e della ristorazione.

 

La Strada del Vino e dei Sapori del Val di Noto svolge, nel Sudest della Sicilia, una funzione preziosa di promozione del territorio e del turismo eno-gastronomico di qualità, favorendo lo sviluppo economico, attraverso un’offerta turistica integrata, basata sulla valorizzazione dei prodotti tipici locali.

 

( Fonte siracusanews.it )

 

 

Annotazioni a margine

 

Ricordo i vini passiti delle cantine Gulino, il Don Nuzzo

 

e Jaraya, ottenuti da uve di Moscato di Siracusa, tra i migliori in Italia. 

Il Don Nuzzo vincitore in diverse occasioni dell’Oscar della Douja d’Or, un concorso enologico che si svolge da oltre 40 anni in Piemonte, tra gli oltre mille vini solamente a 35/40 viene assegnato L’ Oscar !

Segnalo questa serata di degustazione che si è svolta a Ferrara pochi mesi fa, link :

 

https://www.winetaste.it/serata-siciliana/

 

Roberto Gatti

Website | + posts

Giudice degustatore ai Concorsi Enologici Mondiali più prestigiosi tra i quali:

» Il Concours Mondial de Bruxelles che ad oggi ha raggiunto un numero di campioni esaminati di circa n. 9.080, dove partecipo da 13 edizioni ( da 9 in qualità di Presidente );

>>Commissario al Berliner Wine Trophy di Berlino

>>Presidente di Giuria al Concorso Excellence Awards di Bucarest

>>Giudice accreditato al Shanghai International Wine Challenge

ed ai maggiori concorsi italiani.